Camoscera (Corna) Ferrata Madonnina del Coren

difficoltà: AD
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota base ferrata (m): 1100
sviluppo ferrata (m): 250
dislivello avvicinamento (m): 300

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Taglia76
ultima revisione: 23/01/11

località partenza: Cavaglia (Brembilla , BG )

descrizione itinerario:
PERCORSO STRADALE
Si segue la statale della Val Brembana,poco prima di San Pellegrino Terme si seguono le indicazioni a sinistra per Brembilla.Superato l'abitato si prende a destra per la frazione Cavaglia (837mt),dove si lascia l'auto presso uno spiazzo dove questa termina.

AVVICINAMENTO
Attraversato il piccolo borgo si prende il sentiero n.596 che si segue nel bosco,poi su terreno più aperto.Giunti a un bivio si gira a sinistra (indicazioni "sentiero attrezzato") e con una breve salita si perviene all'attacco (1105mt-0.45h).

LA FERRATA
La ferrata inizia sulla destra risalendo un canale per facili roccette,poi si salgono alcune brevi paretine ben appigliate,intervallate da brevi tratti di sentiero,ad un certo punto le catene finiscono,e un sentiero ci guida in 10 minuti all'imbocco di una caratteristica grotta-camino,che va salita in spaccata,con un piede sui pioli (a destra) e uno sulla roccia (a sinistra) ben gradinata;superato un masso incastrato (sulla parete della grotta è visibile la madonnina) con un traverso ci si porta all'uscita della grotta,che costituisce il tratto più suggestivo ed impegnativo della via.Fuori dalla grotta la ferrata prosegue risalendo 3 caminetti che portano ad un terrazzino,qui sulla sinistra parte un sentiero che porta in un paio di minuti sulla vetta,mentre prendendo a destra una catena permette di salire una breve paretina povera di appigli ,che da accesso alla cresta finale che adduce in breve alla croce posta sulla Corna Camoscera (1343mt) da cui si gode uno stupendo panorama.

DISCESA
La discesa si effettua per il sentiero normale che scende tra prati e boscaglie,superando un salto roccioso attrezzato con una piccola scaletta e con qualche catena che porta in mezz'ora circa al bivio per la ferrata,da qui si rientra in un'altra mezz'ora seguendo il sentiero di salita.