Champlong (Alpe) da la Magdeleine, anello per Chamois e Col Pilaz

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MR   [scala difficoltà]
esposizione: Varie
quota partenza (m): 1830
quota vetta/quota massima (m): 2354
dislivello totale (m): 600

copertura rete mobile
vodafone : 70% di copertura
tim : 0% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: franco@A
ultima revisione: 20/01/11

località partenza: la Magdeleine (La Magdeleine , AO )

punti appoggio: Chamois

cartografia: Valtournenche Monte Cervino Val d’Ayas Ovest 1/25000 ed:l’Escursionista Zavatta

bibliografia: Neve Libera ed: Versante Sud

note tecniche:
Itinerario facile interamente su poderale percorribile anche con neve recente (con qualche attenzione) quasi sempre con traccia presente, un po’ lungo 15Km, circa 5-6h dipende dall’innevamento, con ampi panorami nella parte alta.

descrizione itinerario:
Il parcheggio di partenza si raggiunge attraversando La Magdeleine 1710mt e tendo la strada di sx che porta al punto di partenza della poderale per Chamois. Superato questo punto si sale ancora di qualche centinai di metri dove nei pressi del cartello di divieto di transito solitamente è presente uno spazio per parcheggiare 1830m.

L’escursione inizia ripercorrendo il tratto di strada in discesa verso la Magdeleine a raggiungere sulla dx l’inizio dello sterrato per Chamois (cartelli indicatori).
Si percorre la poderale sent. 107 sino a Chamois, solitamente battuta da motoslitta e con pista di fondo tracciata (da rispettare); raggiunto il ponticello che sulla sx porta alla case di Chamois (trascurandolo) si prosegue diritto costeggiando la sx org del torrente e di li a poco si raggiunge un ulteriore ponticello, nei pressi del vecchio mulino 1880m, lo si attraversa e si procede subito a dx salendo ora sulla dx org del torrente sino a incrociare una poderale proveniente da sx; la si trascura proseguendo e svoltando in direzione sud e raggiungendo l’alpe Foresus 2090m. La poderale sale dietro la baita proseguendo verso sud ovest est sino a raggiungere una svolta verso sud est (di qui si esce dal bosco e si vedono i docili pendii e il colle da raggiungere). Si prosegue in falso piano, trascurando la deviazione a dx per l’alpe Cort, sino a raggiungere un breve tratto di salita più marcata che porta al colletto 2354m dal quale salendo di poche decine di metri sulla dx si gode di un eccezionale panorama.
Dal colletto si prosegue sulla poderale, e trascurando sulla sx le indicazioni per il col Pillonet si raggiunge l’alpe Champlong 2337m per poi discendere all’alpe Charey Damon 2174m (questo punto, volendo, è raggiungibile direttamente dal colletto scendendo a piacere nel valloncello a dx accorciando l’escursione – tenendo solo in considerazione che sui piani finali vi sono dei laghetti). Proseguendo la discesa ci si inoltra nel rado bosco fino a raggiungere una area pic nic e il col Pilaz 1954m. Trascurando la poderale e il sentiero che a dx scende a Chamois si prosegue sulla sx in leggera salita e con un ampio giro e frequenti tornanti si raggiunge il parcheggio 1830m richiudendo l’escursione ad anello. (anche qui se si vuole abbreviare il percorso una volta raggiunta l’area pic nic si può scendere sul sentiero a sx in dir. sud est che con un traverso a bordo bosco ci porta a raggiungere il parcheggio).
Quando le condizioni richiedono di battere traccia per quasi l’intero percorso la ciaspolata diventa per BR.

Stazione Nivologica (Altre)

Maen - 1310m (5.6 km)