Rocchetta de Prendera dalla Val Fiorentina

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1663
quota vetta/quota massima (m): 2496
dislivello totale (m): 900

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: annibale
ultima revisione: 11/01/11

località partenza: Tornante 3, q.1663 m verso Passo Staulanza (Borca di Cadore , BL )

punti appoggio: Rifugio Fiume

note tecniche:
La salita alla Rocchetta de Prendera in val Fiorentina si snoda dolcemente sui solari versanti meridionali delle Rocchette e ricalca per gran parte il tracciato dell’Alta Via n. 1; regala ambienti e scenari da favola, con vista sul Pelmo, Civetta, Antelao e Sorapis per poi affacciarsi sulla conca di Cortina d’Ampezzo con vista sul Cristallo.
Anche se l’itinerario presenta un notevole sviluppo, è piuttosto facile (S2, MS), fatta eccezione del canale sotto la vetta valutato S3 che deve essere percorso con neve ben assestata.

Da Caprile ci si dirige verso il passo Staulanza, oltrepassando il centro abitato di Pescùl fino a giungere al tornante n. 3 a quota 1663 m dove è ubicato un ampio parcheggio e segnaletica per il Rifugio “Città di Fiume”.

descrizione itinerario:
Si imbocca la strada forestale CAI 467 che conduce alla Malga Fiorentina e al rifugio “Città di Fiume”, transitando sotto le imponenti pareti settentrionali del Pelmo. Una volta giunti al rifugio a quota 1918 m, si risale il pendio sovrastante traversando lungamente il fianco occidentale del Col della Puìna in direzione nord-ovest, puntando all’omonima Forcella su pendii aperti e facili. Da qui, sempre in direzione nord-ovest, si percorre un tratto in discesa fino alla Forcella Col Roan a quota 2075 m, per poi raggiungere la Malga Prendera. Ancora in direzione nord-ovest si prosegue sul vallone in direzione della Forcella Col Duro, che non bisogna raggiungere, piegando decisamente verso nord-est sul pendio che costituisce il canale tra il Becco di Mezzodì e la Rocchetta de Prendera, superato il quale si perviene sull'ampia cresta che in breve, in direzione est, conduce sulla vetta della Rocchetta de Prendera.