Nonna (Costa di) anello da Champoluc per Mascognaz e Cuneaz

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BRA / F   [scala difficoltà]
esposizione: Varie
quota partenza (m): 1550
quota vetta/quota massima (m): 2450
dislivello totale (m): 900

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: luther
ultima revisione: 09/01/11

località partenza: Champoluc (Ayas , AO )

cartografia: L’Escursionista Editore 1/25.000 n° 8

note tecniche:
Itinerario che per il primo tratto si svolge in pineta e, raggiunta la frazione di Mascognaz offre la salita di ampi pendii. La prima parte termina alla Costa di Nonna e volendo si può tornare indietro per il percorso di salita. Per completare l'anello è necessario scendere dal colle verso Cuneaz: questa è la parte complicata per i racchettari. Consiglio vivamente di togliere le ciaspole (eventualmente mettere i ramponi) e di usare una picca per affrontare la prima parte di discesa. Dopo i primi 50/100m di dislivello si possono tranquillamente rimettere le racchette.

descrizione itinerario:
Lasciare l'auto nel piccolo piazzale di fronte al cimitero di Champoluc: dopo il ponte nei pressi del parcheggio, imboccare la ripida mulattiera che porta a Mascognaz.
Uscire ad una cappelletta che precede il villaggio, attraversarlo e continuare nel vallone. Attraversare il torrente su un ponticello e continuare per alcune centinaia di metri fino dove è possibile risalire verso le baite di Talassa sulla sinistra.
Dalle baite si prosegue superando un tratto più ripido e così si raggiungono le baite superiori. Lasciare a destra l'itinerario per la Costa Chateau e continuare per il pendio sino alla cresta. Da qui si dovrebbe godere di un' ottima vista sul Rosa. Fino a questo punto l'esposizione prevalente è Sud-Ovest.
A questo punto scendere fino al punto più basso del colle ed infilare il ripido canale che permette di scendere nel vallone di Cuneaz (ramponi e picozza a meno di una traccia decisamente stabile). Mantenersi sulla sinistra ed attraversare le pinete che si incontrano puntando però verso le prime baite del villaggio(il percorso può essere molto variabile a seconda delle condizioni della neve e delle tracce di precedenti gite skialp). Il percorso nel bosco è molto ripido e se la neve non è portante (adesso siamo a Nord) può risultare molto faticoso.