Lastei (Cima dei) dalla Val Canali, canale est

tipo itinerario: incassato in stretto fondovalle
difficoltà: OSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Varie
quota partenza (m): 1280
quota vetta/quota massima (m): 2680
dislivello totale (m): 1400

copertura rete mobile
vodafone : 0% di copertura

contributors: philip
ultima revisione: 05/01/11

località partenza: Val Canali Parcheggio 1280 m (San Martino di Castrozza , TN )

punti appoggio: Rifugio Treviso 1630 m

cartografia: Tabacco 1:25ooo Pale di San Martino

note tecniche:
Il canale si trova tra il versante nord della Cima di Lastei e la Cima di Manstorna. Risulta visibile e ben evidente salendo, solo ben oltre il rif. Treviso, da quota 2000 m circa sotto i pendii del Vallon del Coro.
Il canale raggiunge una pendenza di 40-45° nei 100 m sotto il colle. Pur essendo esposto ad est, è molto incassato, dunque riceve il sole abbastanza tardi.
L'approccio è piuttosto faticoso dal fondovalle fino a quota 1900 m, poichè prima si deve superare un bosco ripido e generalmente poco innevato, poi si devono traversare diversi residui di valanghe sotto le pareti della Cima S.Anna, Vani Alti, e Croda Granda.
Da effettuare con neve assestata, meglio verso marzo o aprile, quando il percorso fino al rif. Treviso è ormai sgombro dalla neve.
Nel complesso trattasi di bella gita, rude, nell'ambiente selvaggio della Val Canali.
Occasionalmente si possono incontrare tracce di discesa di gruppi che scendono dall'altopiando delle Pale (raggiunto con la funivia della Rosetta).
Il rif. Treviso dispone di locale invernale, con cuccette, ma senza luce né stufa né legna.

descrizione itinerario:
0.
Lasciare l'auto al parcheggio q. 1280 m in Val Canali.
1.
Proseguire lungo il fondovalle per quasi 3 km fino a quota 1420 m, dove si prende a dx il sentiero per il rif. Treviso (segnavia).
Risalire il sentiero (spesso a piedi) fino al rifugio.
2.
Dal rifugio attraversare una stretta gola (segnavia 707), passare una piazzola per elicotteri, e attraversare in leggera salita un ampio versante cosparso di grossi blocchi calcarei e pino mugo.
Da qui fino a 1900 m circa si devono attraversare i residui di valanghe provenienti dai versanti ovest della catena Croda Granda - Sass d'Ortiga.
3. Portarsi dul lato sx (dx orografico) dell'alta val Canali, descrivendo un semicerchio fino alla base del canale (vallon Manstorna), ora ben visibile tra la Cima Manstorna e la Cima Lastei.
4. Salire il canale in sci fin dove possibile, poi continuare a piedi (consigliabili ramponi e piccozza) fino a raggiungere l'evidente colletto.
DISCESA
Per l'itinerario di salita. In stagione avanzata, occorre scendere non troppo tardi, poichè buona parte del percorso è esposta a sud.
Attenzione a non mancare il rif. Treviso, altimenti si rischia di finire in un canyon con rocce a picco.