Vallonetto (Cima del) dal Colletto Pramand

difficoltà: EE :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 2087
quota vetta/quota massima (m): 3217
dislivello salita totale (m): 1130

copertura rete mobile
tim : 60% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: Vassili82 pr18
ultima revisione: 28/01/16

località partenza: Colletto Pramand (Salbertrand , TO )

punti appoggio: Bivacco in cima al Vallonetto

cartografia: IGC 1:50000 cartina n°1, Fraternali 1:25000 n.1 Alta Valle di Susa

bibliografia: IGC guida n°1 ( Valli di Susa Chisone e Germanasca) a cura di Giulio Berutto

note tecniche:
Per raggiungere il colletto Pramand si deve seguire una strada sterrata non consigliabile ai normali automezzi.
Torcia indispensabile per attraversare la galleria dei Saraceni, il sentiero esterno è franato e non più praticabile.
Accesso: dalla SS24 del Monginevro in prossimità di Salbeltrand (prima se si proviene da Susa, dopo proveniendo da Oulx) si incontra il bivio in corrispondenza di un tornante, con indicazione Eclause e Grange della Valle. Si segue la strada in salita per circa 3 km, al bivio a 1253 m continuare a sinistra raggiungendo Moncellier 1332 m e si continua per la sterrata fino al Colletto Pramand 2087 m (11 Km). La strada in base alle annate ed al periodo è in discrete condizioni ma sconsigliabile ai normali automezzi.

descrizione itinerario:
Dal Colletto Pramand si prosegue sulla strada fino alla Galleria dei Saraceni, che si può attraversare (necessaria torcia) oppure aggirare dall'esterno tramite un sentiero a tratti franoso.
All'uscita della galleria raggiunti dei ruderi, si risalgono le chine erbose a serpentine e ci si dirige verso le due casermette (visibili dalla macchina). Alle casermette si prende a sx su per cresta, poi ci si sposta sotto il filo sulla dx fino a 3000m c.a., da qui si risale nuovamente sul filo di cresta, ed infine ci si sposta sul versante sud-ovest e con alcune serpentine si raggiunge una specie di ricovero, aggirandolo a sx si può salire in vetta ove vi è collocata una piccola croce.


Alternativa di salita da Beaume (Ulzio) 1065m
Chi non fosse provvisto di mezzi fuoristrada per raggiungere il forte Pramand ma ha buona gamba, può avvalersi della seguente variante dal dislivello complessivo di 2150 m comunque fattibilissimo, visto che il sentiero della Serre du Kin tira su dritto ed è quindi molto redditizio.
Si parcheggia l’auto in uno spiazzo sulla ss335 di Bardonecchia nelle immediate vicinanze del bivio per Beaume 1065 m, posto a poche decine di metri dal ponte che attraversa la Dora per Ulzio (non lasciarsi impressionare dai tempi indicati sul cartello di legno per raggiungere il Vallonetto…). I pochi parcheggi dell’abitato di Beaume sono a disposizione degli abitanti.
Si risale la stradina asfaltata sino a Beaume e giunti alla fontana, seguire le indicazioni in direzione del Sentiero Balcone. Giunti al bivio a circa 1400 m, (cartelli) continuare a sinistra seguendo le indicazioni per Pramand e Monfournel (sentiero 734). Il sentiero prosegue ripido per poi giungere ad un altro bivio con cartelli, dove si abbatte. Proseguire in direzione Strada Pramand, Fontanone, Cima del Vallonetto (734), seguendo il sentiero sempre ben visibile (tacche bianche e rosse poste sugli alberi) che con itinerario diretto risale la dorsale boscosa della Serre du Kin. Raggiunta la sterrata a quota 2239 (cartello in legno), percorrerla verso destra in direzione della galleria dei Saraceni e, poco prima dei ruderi della caserma, giunti al segnavia, seguire le indicazioni del Vallonetto descritte più sopra.
Se nel frattempo fosse passata la fantasia di raggiungere il Vallonetto, dalla strada a quota 2239 si può proseguire sulla dorsale in direzione del Monte Vin Vert