Berio Blanc (Colle) traversata Courmayeur - Col de la Seigne per Col des Charmonts e Mont Fortin

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1224
quota vetta/quota massima (m): 2819
dislivello salita totale (m): 1616

copertura rete mobile
vodafone : 100% di copertura

contributors: Brunello 56
ultima revisione: 05/11/10

località partenza: Courmayeur (Courmayeur , AO )

cartografia: Carta IGC, Fg. 107 (M. Bianco), scala 1:25000

bibliografia: A. Giorgetta - Valdigne, gli itinerari escursionistici - Zanichelli editore

note tecniche:
Escursione di notevole estensione, una vera balconata sulla catena del Bianco e sulle valli e vette circostanti. L’itinerario, che diventa interessante a partire dal Col Checrouit, copre un discreto dislivello e tocca i poco frequentati colli di Charmonts e del Berrio Blanc, il panoramico Mont Fortin, dal quale ci si abbassa poi al Col di Chavannes per raggiungere il Col de La Seigne.

descrizione itinerario:
Si parte da Courmayeur, piazzale Monte Bianco (1224 m) e, per strada asfaltata, si raggiunge la frazione Dolonne. Di fronte al negozio di articoli sportivi parte la strada per il Col Checrouit; la si segue per un breve tratto, poi si imbocca il sentiero che entra nel bosco per uscire di nuovo sulla strada nei pressi dell’arrivo della funivia da Courmayeur. Si prosegue ancora sulla strada sterrata verso il Colle fino a raggiungere il Rifugio dell’Arp Vieille posto al colle stesso (1956 m). Al rifugio si imbocca e si segue il sentiero TMB, che costeggia il lago del Checrouit (2165 m) per poi arrivare nella Comba di Vesses dove si trova l’omonimo lago; in prossimità del lago, a quota 2360 m ca., si lascia il sentiero TMB, che prosegue verso il vallone e gli alpeggi dell’Arp Vieille, e si imbocca il sentiero, non molto marcato ma evidente, che sale al Colle di Youla. Dal Colle di Youla (2661 m) il sentiero, da adesso identificato come n. 10, traversa prima in piano direzione SE sul versante di Youla poi inizia a salire raggiungendo la cresta a quota 2800 ca., per poi ridiscendere sulla larga sella del Col des Charmonts (2815 m); dopo il colle prosegue mezza costa ed arriva al Colle del Berrio Blanc, spesso citato anche come Passo di Chavannes (2819 m,), lo supera rimanendo sempre ad una quota superiore e, su terreno adesso erboso, raggiunge la panoramica cresta spartiacque che si affaccia sulla Val Veny, lungo la quale si arriva sulla vetta del Mt. Fortin (2758 m) con i suoi ruderi di ricoveri militari.
Dal Mt. Fortin, aggirando il Mt. Percè, si scende ad incontrare il sentiero che attraversa il Vallone di Chavannes lungo il quale si raggiunge il colle omonimo (2603). Dal colle, seguendo un’evidente traccia di sentiero, si arriva al Col de la Seigne (2514 m), dal quale si ritorna a La Visaille lungo il sentiero che scende al Combal toccando prima gli alpeggi della Lex Blanche e quindi il rifugio Elisabetta.