Saline (Cima delle) Via Aureli Mattioli

difficoltà: 6a :: 6a obbl ::
esposizione arrampicata: Nord
quota base arrampicata (m): 2300
sviluppo arrampicata (m): 230
dislivello avvicinamento (m): 600

copertura rete mobile
vodafone : 0% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: fufone
ultima revisione: 06/10/10

località partenza: Rastello (Roccaforte Mondovì , CN )

punti appoggio: rif. Havis De Giorgio 1761mt

cartografia:

bibliografia: Montagne D'oc . autori Parodi-Scotto-Villani .

note tecniche:
La Cima delle Saline e' situata alla testata della valle Ellero,la parete nord e' liscia e verticale , quasi sempre all'ombra.
Essa domina l'altopiano delle Masche , un altopiano caratterizzato da buche e solchi profondi.
La prima salita della parete nord fu' realizata dai savonesi C.Aureli e M.Mattioli (settembre 68), la seconda ripetizione integrale ad opera di Andrea Parodi e Lele Trombin nel 1985, ben 15 anni dopo la prima salita.
Itinerario interessante in ambiente severo e solitario su calcare prima buono e poi ottimo nella parte alta.
Necessari chiodi vari , nuts e friends medi.

descrizione itinerario:
Accesso : da Mondovi per Roccaforte e quindi raggiunto l'abitato di Rastello prendere la carrozzabile prima asfaltatae poi sterrata(a tratti molto dissestata),si posteggia poco prima del grande pianoro che porta al rifugio Havis de Giorgio.
Avvicinamento :raggiunto il rifugio (visibile dal posteggio)si prosegue per il canale delle Masche che sfocia nel omonimo altopiano, proseguendo per la conca carsica si giunge ai piedi della parete nord della cima delle Saline, superato il facile zoccolo di erba e roccette sulla dx , si attaccano le placche basali sotto la verticale della fessura che da' la direttiva alla via.

Salita:
L1 salire una fessurina obliquando a dx sino ad una cengia detritica IV/IV+ 40mt.
L2 salire la fessura di sx superare due strapiombetti IV/IV+,per poi uscire a dx V,si traversa sino ad un terrazzo erboso.(delicato e difficile da proteggere)40 mt
L3 si ritorna a sx per qualche metro , quindi si sale verticalmente su placca fessurata per dieci metri V,poi su terreno piu' facile si perviene alla base di una fessura camino 20 mt.
L4 Salire la lunga fessura camino V+, per tutta la sua lunghezza sino ad un comodo terrazzo detritico 45 mt.Faticoso e non percorribile con lo zaino in spalla.
L5 Salire per pochi metri la fessura camino IV,poi su placche obliquando a sx III/III+, sino ad una bella terrazza erbosa, 15mt.
L6 Si supera una breve fessura di blocchi incastrati IV+,poi obliquando a sx per canalini e placche facili II/III si esce dalla parete.

Discesa:scendendo verso est lungo pendii erbosi e saltini di roccia si raggiunge il passo delle saline .
un comodo sentiero riporta al rifugio Havis De Giorgio.