Pousset (Punta) o Il Pousset da Cretaz per il Colle del Pousset

sentiero tipo,n°,segnavia: 25 e 25B al casotto del Pousset, poi 26 al Bivacco Gratton
difficoltà: EE/F :: :: :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1494
quota vetta/quota massima (m): 3198
dislivello salita totale (m): 1900

copertura rete mobile
wind : 100% di copertura
vodafone : 80% di copertura
tim : 60% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: BUBETTA
ultima revisione: 30/09/10

località partenza: Cretaz (Cogne , AO )

punti appoggio: Bivacco Luciano Gratton 3198 m

note tecniche:
Itinerario da non affrontare in caso di presenza neve e ghiaccio.

descrizione itinerario:
Si percorre la Autostrada sino sino all’uscita di Aosta Ovest/Cogne. Si imbocca la strada regionale per Cogne ed appena superata la frazione di Crétaz si gira decisamente a destra per tornare quasi indietro e si segue la stradina in discesa che si avvicina al torrente Grand Eyvia dove, nei pressi di un ponte, si trova il parcheggio.
Dal ponte di Cretaz si prende il ripido sentiero nel bosco di conifere che con un susseguirsi di tornanti porta ai casolari di Les Ors desot mt 1953 e Les Ors dessu mt 2024.
Si entra nel vallone di Vermiana, incontrando poco più avanti un bivio. Si ignora il sentiero che si diparte a sinistra e che conduce a Buthier e si continuano a seguire le indicazioni per il Col de la Rousse. Giunti ad una decina di minuti dal Casotto PNGP mt 2293 si abbandona il sentiero per il Col de la Rousse voltando a destra e seguendo le indicazioni per il Bivacco Gratton.
Si prosegue fino a Pousset inferiore (qui il sentiero un pò si perde) dove, attraversati i ruderi alla loro destra, si continua scendendo qualche metro e si raggiunge il sentiero proveniente da Epinel. Si sale ancora un tratto di bosco per poi proseguire a mezzacosta tra pendii erbosi e levigati lastroni fino ai casolari del Pousset Superiore mt 2529. Si lasciano le baite a sinistra, si aggira un salto di roccia portandosi progressivamente sotto la parete S della Pousset, quindi tenendosi sul lato destro del vallone si giunge al bivio Punta Pousset a destra (1)- Bivacco Gratton a sinistra (2).
1) Proseguendo a destra, ci si inerpica sui pendii erbosi guadagnando il filo di cresta in prossimità delle rocce finali. Si supera un camino (I bolli gialli) quindi per il filo sino ad uno scalino che si deve discendere disarrampicando (II, esposto), per poi attraversare sul bordo superiore di una placca, che a sinistra precipita a valle, portandosi ad una profonda spaccatura. Con passaggio aereo la si salta, arrivando su una cengia che percorre tutta la base del dito roccioso, che si sale da dietro senza difficoltà.
2) Proseguendo a sinistra, superati i 3000 metri di quota, le pietre prendono il posto dell’erba e si continua diagonalmente passando zone detritiche e friabili ma sempre molto ben segnalate. A quota 3100 metri circa è opportuno svoltare a destra percorrendo vaste pietraie raggiungendo così il Colle e quindi il Bivacco Gratton.
Dal bivacco si segue la cresta integrale in direzione del Pousset,prima su pietrame e blocchi accatastati poi,raggiunto un gendarme di roccia sfasciata,scendere con traverso su ripida dorsale ,fare molta attenzione perche' esposta per un centinaio di metri e riprendere a salire in cresta ,superato il gendarme,arrivando al colletto dove inizia l'arrampicata dell'ultimo tratto del Pousset,via normale


Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale