Ru (Torrione del) - Quota 2300 m Placche e sperone sud

difficoltà: 6a / 6a obbl
esposizione arrampicata: Sud-Est
quota base arrampicata (m): 1600
sviluppo arrampicata (m): 300
dislivello avvicinamento (m): 250

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: block65
ultima revisione: 18/09/10

località partenza: Balme (Balme , TO )

punti appoggio: Albergo Camusot - Balme

cartografia: IGC serie Monti 103

note tecniche:
I Torrioni del Ru costituiscono i contrafforti sudovest dell'Uja di Mondrone, incisi dai rii Pissai e Ru. Dal basso appaiono invitanti e poderosi, ma man mano che si risale lo zoccolo d'accesso, sopra la palestra del Ginevrè, si scopre quanto le placche basali siano erbose e discontinue.
Noi siamo saliti senza via obbligata puntando alla parte alta costituita di rocce nerastre, alla ricerca del "difficile". Difficoltà di orientamento in caso di nebbia.

descrizione itinerario:
Dall'albergo Camusot seguire le indicazioni per il Ginevrè, raggiungerne il settore Crest e aggirare sulla destra il muro paravalenghe. Rimontare lo zoccolo tra sfasciumi e zolle erbose, toccando il punto più basso dello sperone rossastro. Contornarlo allora a destra e portarsi in direzione del Labirinto Verticale, trovando però quasi subito un ometto alla base di un diedro aperto e appoggiato, punto da cui siamo partiti. La linea cerca i passaggi più belli per circa 200 metri su placche e pilastrini appoggiati, con difficoltà max di 5b.
Poi, raggiunto il torrione con rocce neastre, compatto e repulsivo, agguanta un sistema di fessurine che consentono in esposizione di raggiungere lo speroncino di cresta, che conduce alla fine della roccia "continua" e delle difficoltà (tratti di 6a obbligatorio).

Discesa: traversare in leggera discesa verso valle (ometti), su cengie erbose assai scivolose e roccette poco stabili, raggiungendo il tracciato del Labirinto Verticale (EEA), da cui si scende in circa 1 h e 15'.
Materiale: in posto nulla, solo qualche ometto. Utlili friend fino al 2bd, una scelta nutrita di nut ed eventualmente qualche chiodo.