Fria (Passo della) Traversata da Crego ad Altoggio

L'itinerario

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 781
quota vetta/quota massima (m): 2499
dislivello salita totale (m): 1740

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: adrimiglio
ultima revisione: 01/09/10

località partenza: Crego di Premia (Premia , VB )

punti appoggio: Rifugio Sironi Alpe Lago Matogno

cartografia: C.N.S. Valle Antigorio n° 275 1:50.000

bibliografia: Valle Antigorio Crosa Lenz / Frangioni

note tecniche:
Questa splendida traversata, percorre la classica “Via delle mucche”, che dalla Valle Antigorio salivano in Valle Cravariola, passando attraverso il Passo della Forcoletta (2359 m) e la Bocchetta della Fria (2499 m). Siccome lo scollinamento dei bovini avveniva nel mese di giugno, questo recava parecchi problemi agli alpigiani, che dovevano scavare autentiche trincee lunghe centinaia di metri nella neve per permettere il passaggio delle mandrie, fu così’ che all’ inizio degli anni ’80 venne costruita la galleria, ora ben visibile e percorribile sotto la bocchetta.
La soluzione di discesa n° 1 sul versante Valle Isorno / Valle Agarina, da la possibilità di percorrere il tracciato d’ inalpamento dei pastori montecrestesani, alla volta della Valle Cravariola.

descrizione itinerario:
Inizialmente portare un’ auto ad Altoggio di Montecrestese, poi raggiungere sempre in auto Crego frazione di Premia, parcheggiando nella piazzetta antistante la caratteristica chiesa a forma circolare.
Avviarsi in salita lungo la strada asfaltata fino alla deviazione con indicazione Aleccio. Entrando nella faggeta, ha inizio una bella mulattiera molto evidente con segnavia rosso / bianco sugli alberi, che si percorre interamente fino ad incrociare la strada che sale ad Aleccio, proveniente da Maglioggio. Seguire le indicazioni Piana di Aleccio portandosi verso dx, entrando nei prati, prendendo come riferimento la chiesetta.
Guadagnare quota spostandosi ancora verso dx fino a trovare il sentiero che sbuca ad una bellissima “baita” molto curata, dove finisce la carrozzabile, qua parte la spettacolare mulattiera quasi interamente lastricata che finisce al Passo della Forcoletta. Dal passo proseguire in direzione nord/est in leggera salita fino al Passo della Fria.
Tornare sui propri passi fino al punto in cui la traccia di salita al passo, si stacca dalla pista che conduce alla galleria. Si scende nella vallettina per 100 m, dove pianeggia s’ incrocia il sentiero (segni rosso/bianco sui sassi) che scende al lago di Matogno, successivamente si tocca l’ Alpe Lago.
A questo punto per raggiungere Altoggio esistono due soluzioni:

1° Dall’ alpe percorrere il sentiero pianeggiante nelle praterie in direzione sud/ovest e con leggera risalita arrivare alla Cappella della Croce, da cui si scende all’ alpe Loccia, si prosegue con sentiero panoramico che taglia tutto il versante fino a raggiungere le Alpi Giovera e Coipo con conseguente discesa fino ad Altoggio. Sviluppo planimetrico totale 23 Km. Dislivello 1830 m.

2° Dall’ alpe scendere a fianco del rifugio su bel sentiero fino all’ alpe Ratagina, proseguire la discesa nel bosco che arriva all’ alpe Nocca, e costeggiare sempre su ottima traccia il rio Nocca, fino al bivio, volgere a dx e con leggera risalita si percorre il sentiero che conduce alla Cappella delle Scale da cui si scende in Agarina, dove bisogna sperare di trovare un passaggio fino ad Altoggio.
Sviluppo planimetrico totale 16,5 Km. Dislivello 1740 m.