Lazin (Punta) da Posio ed il Lago d'Eugio

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 1391
quota vetta/quota massima (m): 2735
dislivello salita totale (m): 1775

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura

contributors: Blin1950
ultima revisione: 01/09/10

località partenza: Posio (Ribordone , TO )

cartografia: MU Edizioni - Carta della Valle Soana

bibliografia: CAI_TCI Gran Paradiso

note tecniche:
PUNTA LAZIN m. 2735 - Fra la Bocchetta di Fioria a nord-ovest e la Punta del Boiretto a est.
“Dalle Grange Losere di Sopra proseguire per circa 40 minuti con l’itinerario della Bocchetta di Fioria, poi attraversare i ghiaioni che si hanno alla propria destra (5 min.) e salire un breve e visibile canaletto detritico che solca il salto fiancheggiante detti ghiaioni raggiungendo (5 min.) il piccolo Lago m. 2562 annidato ai piedi della parete. Salire di qui direttamente per 50 m. poi piegare un poco a sinistra su ghiaioni, erba e roccia ( 30 min.).” Presentazione dell’itinerario 306c, per la parete sud,della Guida dei Monti d’Italia “GRAN PARADISO” CAI-TCI.

descrizione itinerario:
Lasciata l'auto al tornante della borgata Posio, risalire con il sentiero GTA all’Alpe Arzola, alla dorsale del Monte Arzola e scendere al Lago d’Eugio. Proprio davanti al muro di sbarramento della diga piegare a destra, su vaga traccia di sentiero, risalire e contornare il lato destro del lago, inoltrandoci nella pianeggiante valletta. Davanti si presenta un pendio di erbe, rododendri e pietre risalirlo con un leggero piego a destra fin contro una roccia da contornare verso sinistra, poi si risale un canale erboso, con sentiero ora più evidente, alla cima del canale piegare a destra superare una piccola balza, un altro canale da seguire in salita verso sinistra ci porta ai prati inferiori della Grange Losere di Sotto. Risalire a sinistra delle grange superando una gibbosità poi piegare a destra e seguendo tracce di animali si raggiungono le Grangi Losere di Sopra. Risalire a sinistra delle baite ed in breve si giunge al Lago Losere m. 2317. Giunti a questo punto si possono scegliere due strade per arrivare alla base del canaletto: la prima come sopra descritto nella Guida del Gran Paradiso, oppure superare a destra il lago ed iniziare a salire un canale inizialmente erboso poi pietroso fino a raggiungere il piccolo canaletto che permette di vincere la bastionata rocciosa giungendo così al Lago di Punta Lazin m. 2562. Dal lago risalire su pietraie, qualche zolla erbosa e roccette fino alla cima.
Discesa:
1) per la stessa via di salita.
2) Oppure alla base del canaletto contornare verso sinistra (est) la bastionata rocciosa e dove questa tocca il punto più basso, circa 2400 m, si inizia a salire un primo canale erboso, dove, raggiunta la sommità, si entra verso destra, in un secondo e più grande canale sempre erboso con vaghe tracce di passaggio, alla cui sommità sorge la Bocchetta di Losere o di Boiretto m. 2520. Discesa sul versante Boiretto seguendo prima gli ometti in pietra ed in seguito bolli di vernice rossa sbiadita dal laghetto in giù. Giunti a quota m. 2100 circa, a sinistra fra dorsale e sentiero vi è una piccola pietraia; attraversarla in piano e puntare alla base di una roccetta sporgente alla cui base corre un antico sentiero che con 4÷5 gradini ci si alza e con un traverso verso destra si raggiungono i prati dai quali su traccia di sentiero sempre più evidente si raggiunge in discesa l’Alpe Mandetta m. 2003, dove si incrocia il sentiero per il Monte Colombo da seguire fino alle baite diroccate Santarella m. 1505, dove fra le baite inizia il sentiero di raccordo con la sterrata di Ciantel-Posio a chiusura del percorso ad anello.