Orsiera (Monte) traversata Punta Gavia - Rocca Nera - Orsiera da Saret del Campo

difficoltà: F :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 2080
quota vetta (m): 2890
dislivello complessivo (m): 1200

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: mar
ultima revisione: 03/09/10

località partenza: Saret del Campo (Roure , TO )

cartografia: I.G.C. 1

bibliografia: Berruto - calli Susa Chisone Germanasca

note tecniche:
Gita non molto lunga (11km) ma molto panoramica quasi tutta su sentieri ripidi ma tracciati; consigliata. Val la pena con giornate terse.

descrizione itinerario:
Salendo sulla strada per il Colle delle Finestre, si gira verso il rifugio Selleries, alla grande curva dove la strada inizia a scendere, si vede un gruppo di cartelli del Parco.
Si parcheggia e si inizia a salire per il lago Chardonnet. Raggiunto il lago, si segue la sponda est e si sale per tracce di sentiero per il passo della Gavia. Giunti al passo, si gira a destra e si raggiunge la cima omonima 2802 m. Si torna al passo e si risale sul lato opposto raggiungendo la cima della Rocca Nera 2852 m.
Si scende per tracce sulla cresta verso Ovest, fino a raggiungere il colle Chardonnet 2725 m, per poi seguire ancora un po' la cresta e si inizia a scendere, dirigendosi senza sentiero, verso una frana di grossi massi, 60-70 metri piu' in basso, verso il canalone della via normale dell'Orsiera, cercando di non perdere tanta quota.
Superati i massi si continua in piano fino a ricongiungersi alla salita normale che porta al colletto tra le cime Nord e Sud, salita piuttosto faticosa per via del terreno ripido e friabile, comunque escursionistica in assenza di neve
Dal colletto si sale a destra per la Punta Nord superando una prima fascia di roccette insidiose perchè scivolose (attenzione in caso di pioggia o neve presenti due chiodi per fissare una corda), poi si percorre fedelmente il filo di cresta o talvolta sul versante ovest, superando ancora alcuni passaggi rocciosi fino a giungere alla piccola croce in cima.
Tornando al colletto si seguono gli ometti che conducono sulla punta sud, caratterizzata da roccia meno scivolosa e più appigliata. Si risale per un sentierino che supera varie fasce rocciose, poi un paio di cengie (un breve passaggio leggermente più esposto) permettono di giungere sulla spianata in cima, anche qui è presente una croce metallica.
Ridiscesi nuovamente al colletto si scende dal lato Ovest del colletto, con sentiero ripido e scivoloso all'inizio, molto simile a quello del versante di salita, si giunge al colle dell'Orsiera e si scende verso valle. Q quota circa 2450 m ad un bivio si gira a sx in leggera salita seguendo il sentiero che porta al vallone dove si inconta il lago Jouglard; superatolo, si prosegue sempre su sentiero fino a ricongiungersi a quota circa 2200 m all'itinerario di salita, in pochi minuti si è all'auto a Saret del Campo.