By (Grande Tete de) via Normale da Glacier per il Rifugio Chiarella

difficoltà: F+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 1549
quota vetta (m): 3588
dislivello complessivo (m): 2150

copertura rete mobile
wind : 40% di copertura
vodafone : 40% di copertura
tim : 60% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: CarloG
ultima revisione: 10/09/10

località partenza: Glacier (Ollomont , AO )

punti appoggio: Rifugio Chiarella all'Amianthe, 2979m

cartografia: 1:25000 - Valpelline

bibliografia: CAI-TCI Alpi Pennine I

note tecniche:
Con mezza giornata libera al Rifugio Chiarella, ottimamente gestito, è consigliabile salire alla vicina Tete Blanche (aggiungere circa 500m di dislivello) da cui è possibile esaminare bene la via di salita alla Tete de By attraverso il ghiacciaio.

descrizione itinerario:
Da Glassier si sale al Rifugio chiarella all'Amianthe, posto su una straordinaria balconata rocciosa ai piedi della Tete de By e dominante la verdeggiante conca di By.
Dal Rifugio Chiarella all'Amianthe si seguono gli ometti che attraversano la conca pietrosa alle spalle del rifugio stesso per inerpicarsi sui pendii detritici sottostanti la parete sud della Gran Tete de By. Dopo circa 100m di dislivello ci si sposta a sinistra per evitare una fascia rocciosa e poi
a destra attraversando pendii nevosi e zone detritiche giungendo alla base del breve ripido pendio di roccette e terra che porta al col Amianthe, stretta incisione sulla cresta rocciosa a Est della Tete. Dal colle si scende sul ghiacciaio superiore di Durand abbassandosi gradualmente fin nei pressi del salto roccioso che interrompe il ghiacciaio percorrendo una stretta fascia nevosa che attraversa tutto il ghiacciaio evitando i numerosi crepacci (attenzione a non lasciarsi tentare dal rimanere alti sul ghiacciaio, per evitare di finire tra i seracchi superiori)
Giunti alla base del Grand Combin, si piega e sinistra rimontando il valloncello glaciale sottostante il Col du Sonadon. Poco prima del colle, si svolta a sinistra e, rimontati alcuni dossi nevosi, si raggiunge la cresta tra la Gran Tete de By e il Monte Sonadon. A questo punto si segue l'esile cresta nevosa della Tete de By. Al suo culmine, la cresta diventa roccioso/detritica e in breve si raggiunge la panoramica vetta.