Fiorelli (Punta) Waiting list

difficoltà: 6b / 6a+ obbl
esposizione arrampicata: Sud-Est
quota base arrampicata (m): 2100
sviluppo arrampicata (m): 250
dislivello avvicinamento (m): 1100

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura

contributors: ilcontevlad ziocharli
ultima revisione: 26/06/12

località partenza: bagni di masino (Val Masino , SO )

bibliografia: G. Miotti, GL Maspes, Masino Bregaglia Disgrazia, Ed. Guide delle guide 1996

vedi anche: http://mountaincafe.altervista.org/files/VIE/M4N/Fiorelliwaitinglist.pdf

note tecniche:
Bella via, più unica che rara!! andate a vedere le placche a buchi e funghi dei primi tiri e capirete..!
ambiente molto bello e solitario, l'arrampicata non è lunga ma ne esce una bella giornata!
La via è chiodata poco e specialmente sulle prime due placche bisogna "andare"... ultimo tiro in fessura con passaggi fisici e ad incastro.
Due corde da 50 m
Portare Camalot 1, 2, 3 (molto utile anche il 4 su L6), tre tcu medio-piccoli, 8 rinvii.
La placca di L4 si potrebbe proteggere con piccoli tricam nei buchi.

descrizione itinerario:
Accesso stradale
Milano – Lecco – Colico – Morbegno – Ardenno – Valmasino – San Martino V.Masino
Strada per Bagni di Masino (si parcheggia un chilometro prima dei Bagni, presso
l’ex albergo Belvedere, 1100 m circa).

Avvicinamento
Dall’albergo Belvedere si risale la strada in direzione dei Bagni per una cinquantina
di metri, fino a entrare nel bosco di larici e pini secolari (il taglio netto che separa la
nuova vegetazione dalla vecchia è frutto di una enorme valanga caduta nel 1976).
Si sale direttamente nel bosco rado, senza deviazioni, finché si incontra il sentiero
marcato a bolli bianchi e rossi, proveniente dai Bagni (percorso più lungo e quindi
sconsigliato). Il sentiero è abbastanza evidente e si addentra fino all’alta Val
Merdarola, perdendosi solo quando si è già in vista della meta. A quel punto ci si
trova al centro della valle. Salendo per pascoli e traversando piccoli torrentelli, si
arriva all’attacco dopo circa tre ore; esso è evidente perché formato da una placca
inclinata che fa quasi da marciapiede.

Discesa
Avviene in doppia lungo la via con soste attrezzate allo scopo. Se si vuole
raggiungere la vetta percorrendo la cresta, bisogna scendere per lunghi tratti in
arrampicata, fino a raccordarsi all’ultimo tiro di Waiting List.