Crochues (Aiguilles) parete E e traversata

difficoltà: D-   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 2400
quota vetta (m): 2840
dislivello complessivo (m): 600

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: albertoc
ultima revisione: 18/07/10

località partenza: Chamonix (Chamonix-Mont-Blanc , 74 )

bibliografia: Piola Les Aiguilles Rouges

note tecniche:
La traversata delle Aiguilles Crochues é un facile salita (max II), classicissima ed estremamente panoramica. La parete est della Petite Crochue é una bella arrampicata di stampo classico (III e IV)che rende più remunerativa e divertente la traversata, con un singolo passaggio più duro (A0/5a o 6b in libera) per altro aggirabile a sinistra con passaggio delicato (IV +). La via é assolutamente alpinistica, pochissime protezioni in loco (3-4 chiodi e un paio di friend incastrati) e le soste non sono attrezzate. Prevedere dunque materiale adeguato.

descrizione itinerario:
Accesso: prendere la funivia de la Flegère e la seggiovia dell'Index. Dall'arrivo di questa prendere il sentiero in direzione del Lac Blanc, passre sotto le propagggini del'Aig. de la Floria (skilift)e giunti nella comba des Crochues risalirla in direzione del col des Crochues. a metà circa del canale prendere sulla sinistra la grande cengia erbosa ai piedi delle parte est.
Itinerario:
dal termine della cengia traversare in orizzontale a destra fino ad infilarsi in un grosso e evidente canale-camino. Risalirlo per una lunghezza fino a raggiungere il grande diedro inclinato che taglia la parete ascendendo da dx a sinistra. Percorre tutto il piano inclinato fino a un terrazzo aereo(III e passi di IV). Dal terrazzo sia salire direttamente una fessura strapiombante (friend incastrato, atletico A0/5a o 6b, quotazioni dell'ultima guida Piola), sia salire la placca più a sinistra (delicato, IV+, 1 chiodo) traversare a dx e raggiungere la fessura più in alto (vecchio chiodone,)aggirando la fessura strapiombante(secondo Piola il passaggio é stato modificato dal crollo di una grossa scaglia che ne facilitava molto il superamento). Di lì in pochi metri in cresta. Proseguire la traversata fino in vetta.
Discesa:
dalla vetta scendere all'intaglio successivo, superare qualche gendarme e dall'ultima elevazione della cresta scendere direttamente per nevai e pietraie sul Lac Blanc, dal quale per sentiero si rientra alla seggiovia dell'Index o alla funivia.