Prà Longis (Torrioni di) New life

difficoltà: 6a / 6a obbl
esposizione arrampicata: Sud-Est
quota base arrampicata (m): 200
sviluppo arrampicata (m): 130
dislivello avvicinamento (m): 60

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: block65
ultima revisione: 21/06/10

località partenza: Rivotti (Groscavallo , TO )

cartografia: Alta Valle dell'Orco - Escursionista e Monti editori

accesso:
Da Rivotti, al termine della strada asfaltata, si lascia la macchina in uno slargo e si seguono i segnavia bianco – rossi che si inoltrano tra alcune case (sentiero la Vi dla Pala).
Si supera un pannello ripetitore e si sale nel bosco di betulle brevemente uscendo sulla strada sterrata che proviene dai Rivotti. La si segue tralasciando alcune deviazioni, fino a superare l’evidente costone che separa il bacino dell’Alpetta da quello dei Sagnasse (costa di Prà Londjis). Ancora lungo due tornanti e poi la si abbandona nel punto in cui un ruscello spesso in secca la sfiora (ometto) attraversando un panetto tra grandi massi. Si seguono i numerosi ometti costeggiando talvolta un ruscelletto, fino a guadagnare una pietraia che si imbocca costeggiando la parete di un grande masso tra i mirtilli e i rododendri. Si attraversa tra i blocchi (ometti) e si accede al ripido zoccolo erboso che sostiene le pareti dei torrioni. Rimontarlo al meglio seguendo i numerosi ometti e una traccia di stambecchi nella parte finale.
dall'intaglio dove si lasciano gli zaini fare un passo in discesa per raggiungere una piazzola scomoda, dove parte il diedro fessura d'attacco un pò lichenato ed erboso.

note tecniche:
Linea che cerca il "trad" tra le possibilità ancora esistenti su questo torrione. attacco subito a destra della via ultimo volo. Qualche passaggio interessante.
Materiale: una serie di bd con 0,75 doppio. utile qualche nut medio-piccolo.

descrizione itinerario:
L1: salire il diedro-fessura, poi una serie di muretti non banali e una strozzatura con gran spaccata sopra una nicchia 5c
L2: fessurina iniziale 5b, poi fessure articolate un pò lichenate fino alla cornice mediana
L3: traversare a destra sul lato sudest del corpo principale e seguire una fessura, poi un tratto di placca di 5 metri senza possibilità di protezione 6a
L4: facili risalti fino in cima 3c

Discesa: con due doppie di 6o m da "Ultimo volo"