Glaciers (Aiguille des) Anello attraverso il Col de la Scie dal Rifugio Elisabetta

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: OSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud
quota partenza (m): 2200
quota vetta/quota massima (m): 3817
dislivello totale (m): 1617

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: CARLO
ultima revisione: 06/06/10

località partenza: La Visaille (Courmayeur , AO )

punti appoggio: Rifugio Elisabetta

note tecniche:
Classica meta di fine stagione dal versante francese,l'Aiguille des Glaciers ( o meglio il Dome des Neige) è assai rinomata per 1700 metri di "sontuosa" discesa su ampi pendii di neve trasformata.
Molto meno frequentato è l'itinerario che parte dall'Italia, dove non si rischia certo di trovare affollamento nel locale invernale del Rifugio Elisabetta.

Il nostro giro, ben documentato sulle fotografie dell'imperdibile volumetto sul Monte Bianco della Volopress, percorre il ghiacciaio della Lex Blanche (in comune con il colle o l'Aig. de Trelatete fino a 2800 m. poi si sposta a sx), risale il ripido pendio al colle de la Scie e con breve e panoramico percorso di cresta raggiunge il Dome des Neige.
Discesa classica con passaggio del colletto a 3000 m. e rientro dalle Pyramide Calcaires al rifugio.

Per i " puristi" che amano metter piede sulle cime vere e proprie,le cose sono un pò più complicate: infatti il canale da risalire per arrivare in vetta ( il terzo a destra guardando la parete), presenta un percorso di misto non propriamente banale in cui, a secondo delle condizioni, potete trovare in proporzione variabile roccia instabile, ghiaccio più o meno duro, neve più o meno inconsistente.
Difficoltà PD+/AD-, assicurazione aleatoria, tempo di salita e discesa non meno di due ore.