Fornolosa (Pala di) Diritto all'ozio

L'itinerario

difficoltà: 6c / 6a obbl
esposizione arrampicata: Ovest
quota base arrampicata (m): 1100
sviluppo arrampicata (m): 270
dislivello avvicinamento (m): 350

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: oomaxster
ultima revisione: 25/05/10

località partenza: Quacci, Fornolosa (Locana , TO )

accesso:
Dal bar di Fornolosa attraversare l'orco sul ponte verso la borgata parcheggiare bene. Prendere il viottolo a dx e dopo 30mt a sx su buona mulattiera verso teleferica. Da qui seguire in una vago canale nel bosco nastri bianchi e rossi e ometti. Dopo 20 min si attraversa a sx un piccolo corso d'acqua e oltre si arriva verso una zona rocciosa umida. In breve uno spezzone di corda aiuta a salire un gradino 30 min. Da qui salire su erba ed appena possibile avvicinarsi alla base della parete seguirla per 15 minuti Ometti sino ad uno zoccolo dove e montata una fissa /ometti).
60 min in tutto su terreno ripido

note tecniche:
arrampicata completamente in fessura 8 tiri piu' uno per la cima.
Tre spit di via + soste (solo di calata a spit)
materiale, due serie di friends con un 4bd,tcu,o nut ,guanti da fessura utili due corde da 60 mt

La via termina all'ottavo tiro dove iniziano le doppie se si vuole salire in cima ancora 50mt e doppie su piante
Qualche pietra mobile prestare attenzione

descrizione itinerario:
La via parte a dx guardando la parete a dx di una bella lama
L1 salire una rampa inclinata verso dx ed afferrare un alberello per uscire ,andare a sx su facile cengia seguirla sino andare a sostare all'inizio del diedro. IV ,40mt sosta su spit
L2 attaccare il diedro subito difficile ad incastro ,un primo spit e poi un secondo ,in mezzo un blocco incastrato sicuro che aiuta non poco uscire in dulfer su terrazzo. VII+ sosta da fare.
L3 attraversare a sx su cornice(aereo) esalire fessurino ed in seguito un diedro stretto e lame portano alla betulla VI+ 20mt sosta a spit
L4 andare a dx per rampa sino a prendere una cornice orizzontale a sx per 4mt salire 3mt e poi a sx nel diedro .Per fessure ancora a sx .Friend e dopo traverso su placca facile a sx 3mt che pero' ha in uscita un passo ad incastro per mano dx non facile e sprotetto . Ancora un piccolo strapiombo e si guadagna la nicchia di sosta VII, 35 mt sosta a spit (utilizzare bene le corde
L5 Fessura larga (friend) e poi a sx verso betulla poi su facili balze alla sosta da fare su clessidra IV,30mt
L6 salire un diedro inclinato a dx sino a prendere una fessura di 20 mt "il gioiello" seguirla e sosta su spit VI+
L7 ancora con lafessura per 6mt ,scavalcare uno sperone e su una rampa inclinata reggiungere una larga fessura svasa .Dopo 4 metri si raggiunge il terzo ed ultimo spit. Al di sopra friend 4 come sotto e se non se ne hanno due e' meglio recuperare il primo sotto lo spit.Muro verticale ed arrivo a ballatoio ,ancora qualche metro e si arriva a terrazzo con spit disosta. VII, 35 mt
L8 scendere a dx 5mt ed entrare in un camino stretto incastrarsi e arrivare in cima ad una torre. V,20mt

Da qui iniziano le quattro doppie se ,si vuole salire in cima a ttraversare a sx entrare tra due ali di roccia e sotto a massi si arriva a placche fessurate .III/IV 50 mt no spit piante per la discesa (sconsigliabile)
L'ultima doppia e' di 60 mt
La via e' consigliata ai clienti trad, buona salita

altre annotazioni:
Prima salita: Massimiliano Celano e Tiziano Marchetti - maggio 2010