Laione (Monte) da Campolaro

difficoltà: MS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud
quota partenza (m): 1443
quota vetta/quota massima (m): 2757
dislivello totale (m): 1314

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: xxx_20040114
ultima revisione: 25/10/07

località partenza: da Campolaro 1443 m (Prestine , BS )

punti appoggio: Rif. G. Rosa 2355 m

accesso:
Bergamo-Breno. Imboccare la strada del Passo di Croce Domini proseguendo in auto fin dove lo permette l'innevamento (la strada non è tenuta sgombra e generalmente si arriva fino a Campolaro) (TCI f. 5).

note tecniche:
Oltre che al Rif. G. Rosa si può trovare ospitalità presso i custodi della diga al Lago della Vacca.

descrizione itinerario:
1° giorno.
Da Campolaro, seguendo la strada, si prosegue fino a Bazena (1799 m).
Dai pressi del Rif. C. Tassara seguire il tracciato di una strada militare fino alla malga Val Fredda.
Puntare verso est in direzione della sella tra il Monte Cadino ed il Monte Mattoni superata la quale, con breve discesa, si perviene al Casinetto dei Dossi (2058 m).
Per ampi dossi, con direzione nord est, si giunge al Passo della Vacca (2355 m) ed in piano al Rifugio G. Rosa situato presso la diga del Lago della Vacca.

2° giorno.
Dal rifugio, con direzione nord est, su moderati pendii si raggiunge il Passo del Blumone, aperto tra la vetta omonima e il Monte Laione.
Dal passo si segue la facile cresta fino alla vetta del Monte Laione.

Discesa:
Dalla vetta si scende lungo la dorsale sud ovest al Passo di Passo di Laione.
Aggirare sul versante nord e quindi su quello ovest la Cima Galliner per portarsi in vetta alla Cima Terre Fredde (2645 m).
Scendere in direzione della dorsale sud ovest, abbandonata la quale puntando a sud ci si ricollega con l'itin. di salita nella conca sottostante al Passo della Vacca.