Corne de Bouc (Pointe de la) dal Lac des Mesches

difficoltà: BR   [scala difficoltà]
esposizione: Nord
quota partenza (m): 1370
quota vetta/quota massima (m): 2455
dislivello totale (m): 1085

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura
tim : 40% di copertura

contributors: Giada
ultima revisione: 05/03/10

località partenza: Les Mesches (Tende , 06 )

punti appoggio: Alberghi a Casterino

cartografia: IGN 1:25.000 3841 OT Vallée de la Roya

bibliografia: Alpi Liguri e Marittime - Jean-Charles Campana

note tecniche:
Gita chiusa nel bosco in basso, ma molto panoramica nella parte alta che si svolge al cospetto del magico Bego.
Esteso panorama dall’Isola d’Elba alla Corsica, costa francese, le Alpi liguri e marittime, fino alle lontane Alpi a nord.

descrizione itinerario:
Dal posteggio del lago, palina n° 82, seguire le indicazioni per il rifugio des Merveilles . Oltrepassare i caseggiati delle Miniere di Valaura che si trovano sulla destra, passare la palina n°86 e seguire le indicazioni per la Cime de la Nauque, palina n°87 dove si svolta a sinistra, seguire il sentiero e risalire il boscoso e ripido pendio esposto a nord fino dopo la palina n°241, giunti nei pressi di una piccola radura a quota circa m.1750 dove il rio si biforca, deviare a destra seguendo il ramo secondario del rio fino a quota circa m. 1850 dove si piega a destra per scavalcare dei dossi, giunti ad una conca raggiungere il crestone (quota circa 2050) che ne delimita la sinistra orografica. Delicata in caso di neve non assestata la salita al crestone.
Seguire il crestone verso sinistra tra radi larici fino alla piatta Pointe de Viole m. 2316, dalla quale, dirigendosi verso ovest lungo il largo e panoramico spartiacque Miniere-Ceva si raggiunge la quota 2378 m., per salire deviando a sinistra alla Cima Est (Cima del Becco m. 2439). Proseguire per circa 700 metri sull’ampio e piatto crinale fino alla Cima Ovest m. 2455 il punto più alto.