Nero (Monte) da Rocca d'Aveto, anello

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1250
quota vetta/quota massima (m): 1754
dislivello salita totale (m): 900

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: maurizioweb
ultima revisione: 23/02/10

località partenza: Rocca d'Aveto (Santo Stefano d'Aveto , GE )

punti appoggio: Rifugio Astass, Rifugio Prato Cipolla

note tecniche:
Il percorso non presenta difficoltà tecniche e vi è solo un breve passaggio tra roccette prima di raggiungere il monte Nero. E' abbastanza lungo, circa 6-6.30 ore di cammino, ma la panoramicità del percorso è notevole.

descrizione itinerario:
Da Rocca d'Aveto (1250 m., poco sopra il centro di Santo Stefano d'Aveto) si inizia a seguire il sentiero che sale a Prato della Cipolla (1578 m., 30' circa) dove è presente una fonte ed il nuovo rifugio inaugurato nel gennaio 2009. Da qui si segue il sentiero (ex pista da sci) che risale dietro al rifugio e porte alle spalle del monte Bue (1777 m.). Si incrocia il sentiero che scende al rif.Sacchi e lo si tralascia proseguendo e tenendo il monte Bue sulla destra rispetto alla direzione di marcia. Si scende un breve e ripido sentiero per arrivare al Prato della Madonna (45' circa dalla Cipolla) raggiungendo il cartello segnavia che indica anche la direzione verso il lago Nero. Si prosegue lungo il sentiero num.3 risalendo la crestina verso il monte Nero; sulla destra si nota il Maggiorasca sotto il quale si trova il Prato Grande. In circa 60' si arriva alla cima del monte Nero, superando anche un brevissimo passaggio tra roccette; lungo il percorso si ha una panoramica vista sul lago Nero da una parte e, sul lato opposto, su quella che è chiamata Tana del monte Nero. Dalla cima si inizia a scendere lungo il lungo sentiero che riporta al passo dello Zovallo; si arriva ad un primo bivio segnalato con un cartello dove si prosegue verso sinistra ed uno successivo dove, anche qui, si continua verso sinistra arrivando al lago Nero (1h30' circa). Qui si può sostare ed ammirare il monte Nero da un'altra visuale; dal lago partono due sentieri: uno riporta verso il monte Bue ed il percorso effettuato all'andata, un altro verso il prato della Cipolla. Seguendo quest'ultimo si risale brevemente per arrivare in poco meno di 60' ad un incrocio dove si può tornare al prato e rifugio Cipolla, oppure proseguire verso il rif.Astass che si raggiunge in circa 30' e al successivo (5') monte Groppo Rosso dal quale si ha una panoramica vista su Santo Stefano d'Aveto e sui monti Maggiorasca e i più distanti Penna ed Aiona. Dopo la visita al Groppo Rosso si torna al rif.Astass per seguire il sentiero che in circa 45' riporta alla partenza di Rocca d'Aveto.