Marmottere (Monte) da Asciutti per il Colle Pian Fum

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MR   [scala difficoltà]
esposizione: Sud
quota partenza (m): 1300
quota vetta/quota massima (m): 2192
dislivello totale (m): 892

copertura rete mobile
wind : 80% di copertura
vodafone : 40% di copertura
tim : 80% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: gigi02_to mario-mont
ultima revisione: 02/02/18

località partenza: Asciutti (Viù , TO )

cartografia: IGC 1:25000 nr. 103 e nr. 110 - Fraternali n° 8

accesso:
Da Torino passare Venaria Reale e proseguire per Lanzo; invece di entrare in Lanzo, voltare a sinistra e passare la galleria, dopo 1 Km indicazione a destra per Viù.
Giunti a Viù, attraversare il paese e alla curva a sinistra in discesa che porta al Col del Lis, Margone, Usseglio, andare dritti seguendo l’indicazione per Tornetti, Alpe Bianca e Asciutti.
Un po' dopo la frazione Polpresa, in corrispondenza di una fontana, svoltare a destra , direzione Asciutti e Colle della Dieta.
Ad Asciutti salire a destra fino alla cappella di San Bartolomeo, visibile in alto, termine della strada pulita in inverno.

note tecniche:
Itinerario da percorrere solo con neve ben assestata, perchè il vesrante sud della Rocca Moross, sotto la quale si passa, è molto ripido e valangoso.
Bella salita facile ad una punta molto panoramica. L'unico tratto un po' delicato è sotto il colle Pian Fum, visti i pendii puttosto ripidi.
La punta si raggiunge solo con buone condizioni della neve, essendo abbastaza affilata negli ultimi metri.

descrizione itinerario:
Proseguire sulla strada fino al tornante a destra; da qui inizia a sinistra una strada sterrata. Seguirla giungendo al bel pianoro del Pian delle Mutte. Arrivati al termine di questo, occorre girare a destra per un’altra strada sterrata (chiusa con catena, cartello Marmottere). La strada con parecchi tornanti prima nel bosco poi su spazi aperti passa sotto la bastionata rocciosa della Rocca Morros. Proseguire fino al termine dove vi è l'Alpe Alpetto.
Da qui seguire la direzione Ovest-Nord-Ovest per pendio un po’ ripido fino ad incontrare la strada sterrata che arriva dall’Alpe Bianca dei Tornetti.
A questo punto si può seguire la stessa, non sempre ben individuabile sotto la neve, giungendo al Col Pian Fum 2042 m. Proseguire per linea di cresta in direzione Nord-Ovest e poi Ovest fino in vetta.
In alternativa, in base alle condizioni della neve, si può salire direttamente verso il ripido valloncello verso nord-ovest, raggiungendo la dorsale a un colletto da cui si sale il pendio finale della punta.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale