Medale (Corna di) Gogna

difficoltà: 7b+ / 5c obbl / A1
esposizione arrampicata: Sud
sviluppo arrampicata (m): 300

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Titti85 ziocharli
ultima revisione: 14/12/15

località partenza: Rancio (Lecco , LC )

accesso:
Salire la ferrata del Medale e raggiungere l'attacco della via Bonatti. Cercare una sosta di calata poco sotto a destra (due fittoni con anello) e calarsi dritti per circa 20 mt fino ad una piccola ma quasi evidente cengia da percorrere (viso alla parete) verso destra fino ad una sosta con due chiodi e cordino.

note tecniche:
L'itinerario è alpinistico, con soste a fittoni resinati ma vecchi chiodi lungo la via. I gradi vanno intesi come classici (scala UIAA). L'arrampicata è faticosa, quasi sempre verticale e con roccia per lo più buona. Richiede buon allenamento, da non sottovalutare. Utili 2 corde 60 mt, 13 rinvii, cordini e fettucce, qualche nut e friend medio-grande fino al BD nr. 2

descrizione itinerario:
L1 - VI-
A destra fino ad un chiodo, quindi in verticale per un diedrino aggettante oltre il quale ci si sposta verso destra per la placca a gocce

L2 - VI/A0 (6c in libera)
Sopra la sosta per qualche metro, dopodichè leggermente verso destra a prendere una placca aggettante (fittoni) oltre la quale si sosta su un piccolo terrazzo.

L3 - V+
In obliquo a destra fino ad una costa a spit alla base di un pilastro a gocce che va superato verticalmente per piccole tacche e gocce senza possibilità di potersi proteggere.

L4 - VII- oppure VI/A0
In traverso a sinistra a prendere un diedro-fessura strapiombante. Continuare nel diedro con roccia più delicata fino a prendere una fessura sulla sinistra (due chiodi) poco sotto una sosta con chiodo e fix che porta ad un piccolo pulpito sul quale si sosta.

L5 - VII- oppure VI/A0
In diagonale a sinistra per placca. Diedro con fessura strapiombante e continuare per una breve rampa fino alla base di una placca molto compatta sovrastata da un grosso tetto.

L6 - VI/A0 o A1 (7b+ in libera)
Continuare per placca seguendo i numerosi chiodi e alcuni fittoni resinati, quindi traversare a sinistra (chiodo con vecchio cordone e friend incastrato) andando a e sostare alla base di un diedro erboso.

L7 - VI-
Salire il diedro con arrampicata sostenuta, roccia delicata e chiodatura distanziata al termine del quale si esce a sinistra sostando su comodo pulpito.

L8 - VI+ oppure VI/A0
Rimontare lo spigolo per una netta fessura (diversi chiodi) e con un passo delicato entrare nel diedrino di sinistra da seguire con passi via via più semplici fino ad una grande pianta. Infione per gradoni e balze si esce dalla parete. Sosta su un fittone resinato ed un chiodo (rotto). Proseguire per una decina di metri e raggiungere le catene della via ferrata Alpini della Medale poco sotto la croce di vetta.

altre annotazioni:
Alessandro Gogna e Leo Cerruti a più riprese durante maggio del 1969.