Leretta (Punta) e quota 2051 m da Pian Coumarial, anello

tipo itinerario: bosco rado
difficoltà: MR   [scala difficoltà]
esposizione: Varie
quota partenza (m): 1445
quota vetta/quota massima (m): 2055
dislivello totale (m): 610

copertura rete mobile
wind : 20% di copertura
vodafone : 65% di copertura
tim : 40% di copertura
no operato : 0% di copertura
3 : 30% di copertura

contributors: pedrito
ultima revisione: 22/02/10

località partenza: Pian Coumarial (Fontainemore , AO )

cartografia: Mappa CTR 1/50.000 con itinerario tracciato, allegata

note tecniche:
Itinerario che ricalca il classico anello scialpinistico al monte Leretta e alla quota 2055.
Viene descritta anche un'eventuale prosecuzione per un tratto di cresta che porta quasi all’attacco del crestone nordovest del monte Mars, dove si trova il sentiero 2D che nel periodo estivo porta alla vetta. Quest'ultimo tratto è BR e occorre prestare molta attenzione alle condizioni del manto nevoso.
La salita alla Punta Leretta è un facile itinerario molto panoramico. Dalla vetta, dominata dall'imponente mole del monte Mars, si scorge anche Monviso e Cervino, oltre a tutte le montagne della parte bassa della valle del Lys.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio di Pian Coumarial si segue la strada a bordo della pista di fondo (percorso verde).
In breve si perviene a un evidente bivio: si svolta a dx (direzione sud) seguendo le indicazione delle paline verdi (percorso racchette).
Si continua sulla strada, ignorando una strada che va a destra e superando le baite Vercosa; proseguendo si incontra un bivio : itinerario verde a sinistra e rosso a destra; si segue quest'ultimo fino all'Alpe Leretta.
Qui si abbandona la strada e si prende la buona traccia a sinistra sul costone della Leretta. La traccia si fa ripida nel bosco fino ad uscire su un traverso da cui si scorge la vetta. Si passa nei pressi di un affioramento roccioso (questa è la vera Punta Leretta 1997 m). Si prosegue sul lato ovest con qualche saliscendi e con un ultimo strappo ripido si raggiunge la più evidente quota 2055 m (vetta tradizionale).

Discesa: per il percorso di salita, oppure proseguendo sempre sulla cresta in direzione del monte Mars con una brevissima discesa si raggiunge il Pian Dou Juc (baita); qui si devia sul versante nord scendendo verso le baite del Crest, che non si raggiungono, ma con percorso non obbligato (direzione nord-est) si scende fino a incrociare una sterrata (sempre itinerario rosso).
Si piega a sinistra sulla sterrata (itinerario rosso e itinerario bleu). Si prosegue sulla sterrata ignorando la discesa dell'itinerario bleu.
Si incontra dopo poco l'itinerario verde alle baite Creus. Lo si segue scendendo nella bella pineta fino a pervenire su una sterrata. Seguirla per breve tratto a sinistra e reincontrando il bivio di partenza. Da qua in breve al Parcheggio di Pian Coumarial.

Dal Pian Dou Juc si può proseguire verso l'evidente quota 2200 m per pendio decisamente più ripido ma breve, oppure prima di arrivare in cima a questa elevazione si taglia in prossimità di un piccolo larice sul versante nord (attenzione alla stabilità del manto nevoso!),si riguadagna il crestone e con ultimo brevissimo, ma molto ripido, strappo si guadagna la quota 2.240 m (cartello divieto di caccia). Questo tratto da Pian Dou Juc ha difficoltà BR.