Masso della Casaccia (area 21)

difficoltà: dal 3 / al 7a
esposizione area: Tutte
quota area (m): 350
altezza min blocchi (m): 2
altezza max blocchi (m): 5

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: giob
ultima revisione: 01/02/10

località partenza: Prima del semaforo per Trana (Avigliana , TO )

bibliografia: Valle Susa e Sangone di Gian Carlo Grassi - “Valsangone in verticale”

note tecniche:
da Avigliana percorrere la Statale dei Laghi, proseguire verso Trana. 500 mt prima del semaforo parcheggiare (di fronte al civico n° 10) nella piazzola situata a destra, dove c’è una tabellone turistico. Proseguire circa 50 mt in direzione trana ed entrare nel bosco a sinistra passando per un sentiero poco visibile, dopo 50 mt si raggiunge un canale in cemento e lo si attraversa mediante una passerella raggiungendo in breve il masso già visibile. Dalla strada il masso non si nota anche se è distante circa 100 mt in linea d’aria.

Periodo consigliato: dalla primavera all’autunno.

descrizione itinerario:
Altezza massima: 5 m.
Tempo avvicinamento: 5’.
Tipo di roccia: serpentinite.
Stile scalata: di forza su muri verticali e strapiombi.

Vie:
segnalate da bolli rossi, in senso antiorario a partire dal numero 1 scritto sulla roccia.
Per i nomi vedi Grassi (1982). I+ / II+ / V- / V+ / 6b / V+ / V- / V / 7a / IV+ / IV / 6a / 6a / V / III+ / III- / II+ / I+ / III- / IV- / V+ / V+ / III- / II- / II / II- / II- / II- / II- .