Vin Vert (Monte) da Savoulx per le Grange Roche

L'itinerario

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1124
quota vetta/quota massima (m): 2711
dislivello salita totale (m): 1587

copertura rete mobile
wind : 80% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: Bubbolotti
ultima revisione: 29/11/09

località partenza: Savoulx (Oulx , TO )

cartografia: IGC104 - 1:25.000 - Bardnecchia - Monte Thabor - Sauze d'Oulx

note tecniche:
Montagna quasi sconosciuta, salita ripida e costante con poco spostamento. Si attraversano boschi, prati, malghe fino ad arrivare su una vetta quasi completamente erbosa. Dalla cima ottima visuale sulle cime vicine (Seguret, Vallonetto, Sommeiller, Rognosa d'Etiache, Clotesse, ecc...)

descrizione itinerario:
Salita:
Dal centro di Savoulx (località Joans) imboccare una bella mulattiera che sale ripida attraversando in più punti la strada sterrata che parte da frazione Clots. In prossimtà di un bivio si incontra la Cappella di Sant'Antonio (1466). Proseguire in salita sorpassando l'Alpe Piccou (1765) in direzione Grange Roche (1924) riconoscibili per una Cappella in ottime condizioni dedicata alla Madonna delle nevi. Di qui scegliere se seguire la strada sterrata (lunga) oppure se, raggiunto un pianoro, seguire una bella traccia che si sposta quasi in piano in direzione est: in questo caso, raggiunto un canalone erboso, salire per tracce fino a passare di fianco a due ruderi (2206) e poco dopo riprendere la strada. Proseguire su questa fino ad un tornante a quota 2350 e di qui staccarsi in direzine della punta lungo il crestone erboso, ripido ma ben tracciato.

Discesa:
1. Per l'itinerario di salita
2. Ripercorrere a ritroso la salita fino alla curva della strada che si trova proprio in corrispondenza del crestone alberato a picco su Savoulx (2256), unico segno di riconoscimento un paletto di ferro. Di qui imboccare la traccia di sentiero che dopo poco migliora notevolmente e seguirla; si incontrano ruderi con una croce (2044), l'alpe Peychal superiore (1854) e l'alpe Peychal inferioe (1696). Ad un bivio segnalato da ometto (1416) seguire la traccia di sx (la traccia di dx è una scorciatoia invasa da alberi crollati) e raggiungere il punto di partenza.

Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Vin Vert (Monte) da Savoulx per le Grange Roche - (0 km)
Foens (Forte) da Savoulx - (0.4 km)
Seguret (Monte) da Signols per il Colle dell'Argentera - (1 km)
Grand'Hoche e Guglia d'Arbour da Chateau Beaulard - (2 km)
Rey Guido (Rifugio) da Chateau Beaulard - (2 km)
Clotesse (Punta) da Chateau Beaulard, Versante est - (2 km)
Madonna del Cotolivier (Cappella) da Chateau Beaulard - (2 km)
Mulattiera (Passo della) da Chateau Beulard aPian del Colle per il Col des Acles - (2.2 km)
Quin o Kin (Serre du) da Beaume - (2.6 km)
Grand'Hoche da Beaulard, traversata ad Oulx per Passo dell'Orso e Passo Desertes - (2.6 km)
Pramand (Forte) da Oulx - (2.7 km)
Garde (Rocher de la) da Chateau Beaulard - (3 km)
Serre (Truc) da Beaulard - (3 km)
Rey Guido (Rifugio) da Beaulard, anello per San Giusto - (3 km)
Madonna del Cotolivier (Cappella) da Oulx - (3.2 km)
Jafferau (Monte) e Monte Vin Vert da Oulx a Bardonecchia per il Colle Pramand - (3.5 km)
Sentiero dei franchi Trekking da Oulx alla Val Sangone (3-4 giorni) - (3.5 km)
Oulx-Beaulard Traversata per il Sentiero Balcone - (3.5 km)
Clotesse (Punta) da Vazon o Pourachet per il Passo Desertes - (3.5 km)
San Giuseppe (Croce) da Vazon - (3.5 km)
Rochers Charniers (Pointe des) per Punta Gardiol e Pointe de Chalance Ronde - (4 km)
Lago (Rocca del) da Pourachet per Punta Gardiol e Passo Desertes - (4.3 km)
Colomion (Punta) da Puy - (4.4 km)
Mulattiera (Punta della) da Puys - (4.4 km)
Vallonetto (Cima del) dal Colletto Pramand - (4.5 km)