Lac Autier (Tète du) da Pont du Countet

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 1692
quota vetta/quota massima (m): 2740
dislivello salita totale (m): 1050

copertura rete mobile
altri : 40% di copertura

contributors: Giada
ultima revisione: 21/11/09

località partenza: Pont Du Countet - Saint Grat (Roquebilliere) France (Belvédère , 06 )

cartografia: IGN 1:25.000 3741 OT Vallée de la Vésubie

bibliografia: In Cima nelle Alpi Marittime vol 2

note tecniche:
Itinerario di notevole interesse naturalistico, in un ambiente ricco di fauna e laghi. Sconsigliato in caso di scarsa visibilità!

descrizione itinerario:
Dal posteggio del Pont du Countet (palina 411) si segue la stradina sterrata (a sinistra senso di marcia) che porta ad un gias dove poi diventa sentiero, si entra nel Parc National Du Mercantour, si segue il sentiero oltrepassando un pontino (palina 413). Si prosegue fino alla palina 414 (sentiero per il Rifugio Nizza), qui si devia a destra e ci si inoltra nel Vallon de l’Autier fino all’omonimo lago. Dal lago si attraversa verso nord-ovest il ripiano erboso verso dei resti di muretti di pietra, seguendo degli ometti si risalgono i pendii di erba e rocce in direzione del colletto a sinistra della Tete du Lac Autier. Giunti sui pendii superiori, tenere gli ometti più a destra che puntano a un canale di erba e detriti a destra del pendio erboso che conduce al Pas du Lac Nirè (quota circa 2560 m.). Giunti allo sbocco del canale sul crinale si devia a destra (senso di marcia), si segue la pietrosa cresta occidentale della Tete du Lac Autier su tracce di sentiero si arriva prima ad un colletto e da lì in breve alla vetta, ometto, quota m.2740.
Bellissima la visuale su tutta la corona di monti che va dal Ponset al Gelas, Maledia, Clapier, Chamineye al Gran Capelet solo per citarne alcuni e giù fino al mare! Numerosi i laghi che si vedono dalla cima. Nella Plaine de la Fous sotto a noi si vede il Rifugio Nizza dove passeremo durante la discesa.
Si ritorna al crinale e si scende al Pas du Lac Nirè, da qui si segue una vaga traccia che scende nel ripido pendio detritico e pietroso o nevoso (nord), fino alle sponde del Lac Nirè, si contorna il lago alla meglio fino a raggiungere il sentiero (GR52) che arriva dalla Baisse du Basto, lo si segue verso sinistra, si arriva al Rifugio Nizza. Dal rifugio non resta che seguire il sentiero che passa sulla sponda ovest del Lac de La Fous (Gr52) alla palina 416 lasciare il Gr52 e scendere sempre per sentiero fino al Pont du Countet chiudendo così uno stupendo giro ad anello.