Grande (Monte) e Cima Carpasina da Prati Piani, anello per Croce Alpe di Baudo

difficoltà: E :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 1085
quota vetta/quota massima (m): 1417
dislivello salita totale (m): 400

copertura rete mobile
vodafone : 100% di copertura
tim : 100% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: Giada
ultima revisione: 16/11/09

località partenza: Prati Piani (Carpasio , IM )

punti appoggio: San Bernardo di Conio o Carpasio.

cartografia: IGC 1:50.000 n°1 4 SanRemo

note tecniche:
Gita sconsigliata in estate e in caso di nebbia svolgendosi in parte su traccia o fuori sentiero dove occorre visibilità per orientarsi.

descrizione itinerario:
Dal colle di San Bartolomeo giungere in auto al Colle d’Oggia, scendere fino alla località Prati Piani, circa 1 km, costruzioni e posteggio dove si lascia l’auto.
Dalla località Prati Piani m.1085, vicino alla fontana con vasca parte il sentiero. Inizialmente il sentiero è ben marcato ma presto si confonde tra tutte le tracce fatte dalle mucche al pascolo, seguendo mano a mano la traccia migliore si punta alla cima della Croce Alpe di Baudo, tra prati, alberi e rose canine si giunge in breve alla vetta.
Bellissimi e numerosi i piloni di pietra costruiti per ripulire i pascoli dalle pietre e poterli così coltivare, che si ergono su tutta la dorsale est della cima Croce Alpe di Baudo.
Dalla cima, m.1270, pilone, si prosegue sul crinale in direzione nord, traccia. Si giunge con percorso panoramico alla cima Alpe di Baudo m.1309, croce di M.R. Sempre per crinale e traccia con vari sali e scendi si giunge al crinale che dal Monte Grande va al Passo Teglia.
Arrivati sul crinale si devia a destra, est, alla cima Carpasina m.1413, si prosegue fino al Monte Grande m.1417, ripetitori, casetta e croce di vetta.
Bel panorama su tutto il percorso che spazia dalla Corsica alla costa ligure fino a Toraggio, Pietravecchia, Cima Marta, Saccarello, Frontè e le Liguri.
Dalla cima del Monte Grande si scende con traccia sulla dorsale est fino al Colle d’Oggia e da lì per asfalto in breve fino ai Prati Piani, circa 1 km, in modo da chiudere il nostro bel e panoramico anello.