Coudrey (monte) magico alverman + AEG

difficoltà: 6a+
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 800
dislivello avvicinamento (m): 450

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: kaneski
ultima revisione: 13/12/09

località partenza: Bard (Arnad , AO )

bibliografia: Arrampicare a Bard Fardo-Sacchet

accesso:
si parcheggia l'auto sulla s.s. 26 subito dopo il cartello stradale che segna il confine tra i comuni di Bard e Arnad,vicino a una piccola cava. E'lo stesso posto da cui si parte per il Cubo e per il percorso boulder. Di qui si imbocca la vecchia mulattiera che collegava Bard con la fraz. Machaby.
Si seguono i tornanti per circa 20 min fino ad un ometto prima di una grossa frana (ignorare una freccia blu che si incontra prima).
Attraversare la frana e salire per vaga traccia in mezzo ai rovi puntando all'attacco della via che ormai si intuisce tra gli alberi (tratto breve ma molto antipatico).
Sulla dx sul pilastro parte Magico Alverman, sulla sin sulla placca parte AEG

note tecniche:
La via che descrivo è la concatenazione dei tiri più facili delle due vie:i primi due di Alverman e il resto di AEG.

descrizione itinerario:
L1 5+
L2 5+ (di qui a sin si seguono gli spit di AEG)
L3 4+
L4 5-
L5 2
L6 5
L7 4+
L8 5
L9 6a+
Via protetta da vecchi fix da 8 molto arruginiti, qualcuno un pò ammaccato, posizionati abbastanza lunghi.
Belli i primi due tiri poi le placche si fanno abbattute e un pò sporche. Veramente cattivo l'ultimo tiro.
In autunno e inverno i primi 2 tiri restano in ombra fino a mezzogiorno

DISCESA:
doppie rigorosmante da 50 metri, 3 sulla via e 3 alla sua destra (faccia a valle), ottimamente attrezzate.

altre annotazioni:
Aperte da Tito Sacchet e Michele Fardo, dal basso.