Liconi (Testa di) da Morge, anello per la Testa Drumiana

difficoltà: EE/F   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 1625
quota vetta/quota massima (m): 2929
dislivello salita totale (m): 1500

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura
altri : 100% di copertura

contributors: rfausone
ultima revisione: 02/11/09

località partenza: Morge (La Salle , AO )

punti appoggio: Bivacco Pascal (alla Testa di Liconi)

cartografia: IGC 1:50000 n. 4

bibliografia: Guida dei Monti d'Italia - Pennine I

note tecniche:
Salita quasi sempre molto esposta e su tracce di camosci dalla Testa Drumiana in poi. Percorso lungo e faticoso ma panoramicissimo.

descrizione itinerario:
Si parcheggia al tornante sopra Morge, e si prende subito la stradina segnalata che dopo poche decine di metri scende di circa 50 metri di dislivello ad attraversare su di un ponte il torrente Grand Eau. Si continua raggiungendo subito una bella baita ristrutturata e si prosegue ora su sentiero fino a congiungersi con la mulattiera che arriva da Planavalle. Per un tratto su buona mulattiera pianeggiante si tagliano a mezza costa boschi di conifere, poi la mulattiera si trasforma in sentiero che sale addentrandosi nella Comba di Chambave fino all’alpeggio Capanna Chambave, m. 1880 sulla riva destra (idr) del torrente.
Da questo alpeggio parte un sentiero che, sempre con andamento pianeggiante, dopo aver attraversato un pianoro taglia le falde erbose della montagna, passa nei pressi di un gruppo di larici e giunge a Liconi, m. 1879, posto sul fondo della valle omonima., sulla riva destra del torrente. Si prosegue ora in direzione Sud su di un bel sentiero che va a raggiungere la cresta Sud-Est della Testa Drumiana. S inizia finalmente a salire fin quando arrivati ad una selletta erbosa alla quota di circa m. 2100 si abbandona il sentiero e si prosegue senza percorso obbligato sul gobbone erboso che porta alla Testa Drumiana. È consigliabile salire un po’ oltre la vetta ed aggirarla dal versante Nord-Ovest.
Da qui si prosegue inizialmente per una ampia cresta a saliscendi fin quando la cresta non diventa molto ripida. Si prosegue ora sul fianco Sud della nostra montagna usando quando possibile le varie tracce di camosci o salendo direttamente per i ripidissimi pendii erbosi. Si giunge sulla cresta sommitale superando il punto più altro (m. 2945 circa) e si prosegue ormai in direzione Ovest scendendo con alcuni passi su roccia (II) al colletto che ci separa dalla vera vetta. In breve si è al Bivacco posto appena sotto sulla cima sormontata da 3 grossi ometti.

Discesa:
Tornati al colletto raggiunto in salita si segue il sentiero con indicazione Liconi e si raggiunge in breve il colle omonimo. Con un lungo aggiramento sul suo lato Nord si supera il bel lago di Liconi fino a giungere al suo emissario. Sempre su sentiero ben tracciato si torna a Liconi e da qui per il sentiero di andata si ritorna a Liconi.