Crosa (Cima di) da Ruà, anello per Madonna Alpina e Colle di Cervetto

sentiero tipo,n°,segnavia: segnavia bianco-rossi
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1536
quota vetta/quota massima (m): 2531
dislivello salita totale (m): 995

copertura rete mobile
wind : 60% di copertura
vodafone : 60% di copertura
tim : 80% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: Andrea81
ultima revisione: 07/12/15

località partenza: Ruà (Sampeyre , CN )

cartografia: Fraternali 1:25000 n.10 Valle Po, Monviso

bibliografia: Giulio Berruto MONVISO E LE SUE VALLI Vol 1

accesso:
Imboccata la Val Varaita a Piasco, si prosegue sino a Sampeyre, dove all'inizio dell'abitato in corrispondenza di una curva verso sinistra, si abbandona la strada principale deviando a destra, seguendo le indicazioni per Becetto. Si sale su bella strada asfaltata ignorando le deviazioni secondarie fino a Becetto. quindi si prosegue a sinistra passando in una strettoia, e proseguendo fino a Ruà, posteggio in un piazzale al termine dell'asfalto.

note tecniche:
Possibilità di partire anche da Becetto, aggiungendo poco meno di 200 m al dislivello.
Itinerario con possibilità di anello, percorribile in entrambi i sensi; in caso di neve o ghiaccio il percorso tra i Fortini di Crosa e la cima non è consigliabile.
Nella stagione più calda la zona è soggetta alla formazione di nebbie, che rendono la gita meno remunerativa; consigliabile quindi con giornate terse o a inizio/tardo autunno.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio di Ruà si seguono i cartelli indicatori (Cima di Crosa, Colle del Prete, Madonna Alpina)che invitano a salire in direzione nord su una pista forestale, che sale nel rado lariceto con buona pendenza. Dopo non molto si intercetta una stradina sterrata, che va seguita per un tratto con un paio di scorciatoie, finchè questa termina e torna ad essere un bel sentiero; si passa nei pressi di una costruzione dell'acquedotto, e si prosegue verso sinistra, attraversando un ripiano delimitato da una piccola pineta. Si riprende subito a salire fino ad arrivare a Pian Ciattiva a circa 2000 m. Si passa a fianco di una baracca in lamiera, e poco oltre si incontra il bivio a sinistra per la Cima di Crosa. Si prosegue quindi su questo sentiero, che inizia un lungo traverso del costone erboso sotto i fortini di Crosa, poi affronta alcuni tornanti raggiungendo un intaglio che si affaccia su una conca sotto la Cima di Crosa. Si continua sempre a sinistra, scavalcando il versante nei pressi di un pinnacolo roccioso; dopodichè il terreno spiana e con un bel sentiero balcone si arriva rapidamente alla cappella Madonna Alpina 2320 m.
Da qui è possibile iniziare la salita per la cima (ben visibile la croce) seguendo direttamente la traccia che risale il crestone sud (erboso), oppure proseguire ancora sul sentiero principale in leggera ascesa, fino a raggiungere una conca che nasconde alcune baite. Da qui il sentiero compie alcune serpentine che addolciscono il pendio erboso; si incontra un bivio ed occorre deviare a destra per raggiungere la cresta sud, ormai a pochi passi dalla cima 2531 m. Da qui volendo in 15' si può anche arrivare al Monte Roccenie 2579 m, percorrendo il facile sentiero che si mantiene pochi metri sotto la cresta sul versante Val Varaita.
Per la discesa, volendo compiere l'anello, si scende dalla Cima di Crosa per il crestone sud per circa 50 m di dislivello, fino ad un ometto di medie dimensioni (l'unico che si incontra), che segnala dove si stacca il sentiero per il Colle di Cervetto (U31). La traccia inizialmente è piuttosto esile, poi diventa più marcata (non consigliabile con neve o ghiaccio). Dopo alcune serpentine su percorso leggermente aereo, si inizia un traverso in direzione est, fino a raggiungere l'ampia sella posta tra la Cima di Crosa e i Fortini di Crosa. Ora si può decidere se salire ai Fortini 2412 m superando una breve salita, oppure traversare sul pendio erboso di destra, restando a mezza costa. Le due tracce si ricollegano poco oltre i Fortini, e senza difficoltà conducono al Colle di Cervetto 2251 m. Da qui si scende per il sentiero U3 che senza possibilità di errore riporta a Pian Ciattiva, fino al bivio incontrato all'andata. Da qui si fa rientro a Ruà.