Rotondo (Pizzo) Via normale

L'itinerario

difficoltà: PD+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1614
quota vetta (m): 3192
dislivello complessivo (m): 1600

copertura rete mobile
altri : 0% di copertura

contributors: danicomo
ultima revisione: 13/10/09

località partenza: All'Acqua sulla strada del Passo Nufenen (Bedretto , Leventina )

punti appoggio: Capanna Piansecco Cas

cartografia: Cns 1:25.000

bibliografia: Guida Alpi Ticinesi Dal Gridone al Gottardo G.Brenna

note tecniche:
Itinerario lungo e da non sottovalutare. La neve ad inizio stagione facilità probabilmente molto (come fatica e come tempi) fino all'attacco del paretino sotto il Passo di Ruino.
Portare una corda da 50m per un paio di calate in discesa dal Passo di Ruino.
Posto splendido e solitario.

descrizione itinerario:
Da All'Acqua un bellissimo sentiero sale a risvolti fino al nuovo Rifugio Piansecco a circa 2000 (1 ora). A monte del rifugio si segue un sentiero che poi si trasforma in traccia con indicazione Ruino. Dopo circa 30 minuti la traccia traversa a dx fino ad arrivare in località Alpe Nuova.
Quindi si sale verso il Passo Rotondo tenendosi a dx delle quote 2349 e 2492. Quindi pendio morenico e nevai fino al Passo m 2764(2,5 ore). La maggior parte delle relazioni e la Carta Svizzera segnalano la presenza del ghiacciaio del Rotondo sul versante Sud ma residuano poche cose.
Dal Passo di Rotondo si rimonta a dx sulla linea spartiacque fino ad arrivare sotto la verticale del punto più basso della cresta del Pizzo Rotondo, chiamato Passo di Ruino (m 2940). Si rimonta scalando su terreno reso infido dallo scioglimento del ghiacciaio che probabilmente "teneva sù" la parete.
Nessun sasso, per quanto grande, è sicuro per attaccarsi. Una cordina lasciata in loco aiuta a capire che il posto è giusto ma è logora e annodata in un paio di punti. Porta a metà strada (sosta! utile per calarsi in doppia al ritorno!!) dove una placca non proteggibile va superata di forza.
Da lì al Passo di Ruino non è difficile (1 ora). La cresta verso la vetta presenta roccia relativamente buona e va percorsa sul filo fino alla torre sommitale che si scala da W o da N (40min).