Fascia (Cima della) da Limone Piemonte, anello per Testa Ciaudon, Punta San Salvatore, Monte Carsene

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1415
quota vetta/quota massima (m): 2495
dislivello salita totale (m): 1400

copertura rete mobile
tim : 60% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: Giada
ultima revisione: 06/10/09

località partenza: Limone Piemonte (Limone Piemonte , CN )

punti appoggio: Limone Piemonte

cartografia: Cartina 1:25.000 Alpi Liguri Parco Naturale Alta Valle Pesio e Tanaro . Blu Edizioni

bibliografia: In Cima nelle Alpi Liguri

accesso:
In auto da Limone alla chiesetta di San Giovanni (fontana), si prosegue passando i Casali Brick, ora la strada diventa sterrata abbastanza bella normalmente, ma il suo stato dipende dalle piogge, si prosegue fino al quarto tornate dove si può posteggiare nello slargo di quest'ultimo m.1415 circa.

note tecniche:
Giro ad anello che partendo dal Vallone di San Giovanni porta al Colle della Boaria poi per crinale sale alla Testa Ciaudon, Punta San Salvatore, Cima della Fascia, scende alla Colla Piana di Malaberga, sale al Monte delle Carsene, ritorna alla Colla Piana di Malaberga e prosegue sulla vecchia mulattiera che tagliando le pendici meridionali della Testa Ciaudon ci riporta al Colle della Boaria e con il Vallone di San Giovanni al punto di partenza.
L'itinerario si svolge in parte fuori sentiero, pertanto richiede condizioni di buona visibilità per non perdere l'orientamento. Splendido balcone sulla suggestiva e incredibile Conca delle Carsene.

descrizione itinerario:
Si prosegue a piedi lungo la strada che al tornante dopo diventa mulattiera e sentiero, seguirlo tralasciando le deviazioni ai lati e arrivare al ripiano erboso dove troviamo le malghe Maira Valletta m.1553 circa. Seguendo il sentiero si continua in direzione Colli della Boaria e Perla (cartelli e segnavia giallo)si tralascia poi a destra la deviazione per il Colle della Perla e il Vallone di San Giovanni per proseguire a sinistra nel Vallone della Boaria per il Colle della Boaria.
Giunti al Colle della Boaria m.2102, palina, ci si trova sulla strada sterrata Monesi Limone (vecchia casermetta diroccata al lato della strada). Si vede a sinistra la nostra prima meta: la Testa Ciaudon.
Si devia a sinistra su bella mulattiera (dietro la casermetta, segnavia GTA, palina per la Cap. Morgantini) fino ad un colletto, qui si lascia la mulattiera che prosegue a destra sul versante sud della Testa Ciaudon, da qui in poi non c'è sentiero ma labili e scarse tracce, si prende dritto (nord) sul crinale per ripido pendio erboso, passato un colletto si devia leggermente verso destra e al meglio si punta alla Testa Ciaudon m.2386(grosso ometto di pietre in cima)dove si arriva per ripido pendio erboso e alcune roccette. Sulla cima abbiamo davanti a noi verso nord la P.S.Salvatore e la Cima della Fascia, e alla nostra destra verso Est la Conca delle Carsene, il Monte delle Carsene, nostra ultima meta, dietro il Gigante che dorme: il Marguareis.
Dalla cima si prosegue in direzione nord per cresta o poco sotto lato Carsene (destro senso di marcia, visibile in basso La Capanna Morgantini, privata, degli speleologi), si scende al colletto tra la Ciaudon e la Punta San Salvatore. A destra del colletto traccia di sentierino da non prendere. Proseguire verso il crinale per la S. Salvatore evitando a destra un risalto roccioso che c'è al colletto, salendo un canalino/pendio erboso che ci riporta sul crinale subito dietro quest'ultimo, per arrivare per chine erbose alla Punta San Salvatore m.2415.
Quindi dalla P. S.Salvatore proseguiamo sempre a vista e per pendii erbosi lungo la dorsale fino alla visibile croce della Cima della Fascia m.2495. Bella vista su Alpi e pianura.
Dalla Cima della Fascia si scende verso la Conca delle Carsene reperendo dei segni rossi su pietre poco a nord della croce di vetta dal lato delle Carsene.
Attenzione sono solo delle righe rosse su alcune pietre nel ripido pendio erboso che scende verso le Carsene. Questi segnavia ci portano in ripida discesa (bellissime le Rocce del Cros viste da qui) sul sentierino che va dal colletto Sud del Cros verso il colletto tra la S.Salvatore e la Ciaudon. Giunti sul sentierino svoltiamo a destra (senso di marcia) e andiamo in direzione della Ciaudon, il sentierino o traccia prosegue verso il colletto tra Ciaudon e S.Salvatore (visto salendo), fare attenzione passate le fasce rocciose della Cima della Fascia, a reperire un'esile traccia che verso sinistra ci permettere di scendere nel sentiero in basso nel vallone sotto, sede della Conca delle Carsene, e andare alla Capanna Morgantini m.2219 che si trova a pochi metri dalla Colla Piana di Malaberga. Acqua.
Dalla Colla Piana di Malaberga si prosegue su mulattiera verso destra (senso di marcia), poco dopo appena è più agevole si devia a sinistra (senso di marcia) per crinale (ruderi e traccia di auto/moto nei prati) e si percorre l'ampio ed erboso spartiacque principale, si oltrepassa un grosso ometto di pietre m.2352, si scende leggermente in una depressione erbosa e si riprende la salita fino al punto culminante del Monte delle Carsene m.2383, grosso ometto di pietre. Bellissima vista su tutta la Conca delle Carsene e sul Marguareis e satelliti!
A questo punto non resta che tornare indietro verso la Colla Piana di Malaberga, ma poco prima di giungervi, prendere la bella e suggestiva mulattiera (abbandonata all'andata per la Ciaudon, che ne taglia i suoi fianchi meridionali) che ci riporta al Colle della Boaria, palina e segnavia GTA.
Giunti al colletto dove all'andata abbiamo lasciato la mulattiera per salire alla Ciaudon, si chiude il nostro anello, non rimane ora che ripercorrere a ritroso l'itinerario dell'andata fino all'auto.


Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Fascia (Cima della) da Limone Piemonte, anello per Testa Ciaudon, Punta San Salvatore, Monte Carsene - (0 km)
Fascia (Cima della) da Limone Piemonte, anello per Cime du Coin, Testa Ciaudon, Punta San Salvatore - (1.4 km)
Boaria (Colle) Dal Vallone San Giovanni a Capanna Morgantini - (1.4 km)
Pepino (Cima di) dal Vallone di San Giovanni per il Colletto Campanino - (1.7 km)
Iurin (Monte) da Limone Piemonte - (1.8 km)
Fascia (Cima della) da Limonte Piemonte per il canalino Nord - (1.8 km)
Mirauda (Punta) e Monte Jurin da Casali Barat, anello per Colle Vaccarile, Cima Baban e Bec Rosso - (2.4 km)
Jurin (Monte) da Limone Piemonte - (2.5 km)
Bisalta o Besimauda (Monte) da S. Secondo - (2.7 km)
Ciaudon (Testa) e Cima del Becco da S. Giovanni, anello - (2.7 km)
Campanin (Bric) da Limonetto - (2.7 km)
Pepino (Cima di) anello di cresta dal Colle di Tenda per Cime du Bec Roux e Cime u Coin - (3.1 km)
Traversata da Limone piemonte alla val varaita (7 gg.) - (3.2 km)
Costa Rossa (Bric) da San Secondo, anello - (3.2 km)
Vecchio (Monte) da Limone Piemonte per il Colle dell'Arpiola - (3.2 km)
Baral (Bec) Traversata cresta S-O / N, da Limonetto - (3.2 km)
Vecchio (Monte) da Tetti Ziton - (3.5 km)
Baral (Bec) da Limone - (3.5 km)
Baral (Bec) da Limone Piemonte, anello crestone Est e Monte Vecchio - (3.6 km)
Marguareis (Punta) e Cima della Fascia da Limone Piemonte, anello per il Rifugio Don Barbera - (3.6 km)
Lago dell'Oro (Cima del) da Limonetto - (4 km)
Baral (Bec) da Limonetto - (4 km)
Abisso (Rocca dell') da Limonetto per il Lago dell'Oro - (4 km)
Bastera (Rocca della) da Limonetto - (4.1 km)
Chiamossero (Monte del) o Ciamoussè da Limonetto - (4.1 km)