Fenetre de Tsan (Col) anello Torgnon - Saint Barthélémy

tipo corsa: traversata
esposizione preval. in salita: Varie
quota partenza (m): 1590
quota vetta/quota massima (m): 2780
dislivello totale (m): 2200

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: andbas
ultima revisione: 11/12/09

località partenza: Triatel (Torgnon , AO )

punti appoggio: Bivacco Reboulaz

accesso:
Uscendo al casello di Chatillon dell’autostrada Torino-Aosta si seguono le indicazioni per la Valtournenche e Breuil-Cervinia. Imboccata la valle dopo circa 7 km si giunge ad Antey St.André e di qui a sinistra per Torgnon che si raggiunge in circa 5 km. Si supera il capoluogo e dopo circa 600m si svolta a destra seguendo le indicazioni per Triatel ed Etirol. In circa 2km si giunge a Triatel e all’uscita dall’abitato si può lasciare l’auto in un ampio spiazzo sulla destra.

note tecniche:
Percorso ad anello che unisce le testate delle valli di Torgnon e Saint Barthélémy.

descrizione itinerario:
Poco dopo l’abitato di Triatel (1586) si imbocca sulla sinistra il sentiero 105 che seguendo la valletta del Petit Monde conduce all’alpeggio di Chancevella (1886 m).
Si segue in piano la poderale di accesso fino a raggiungere in discesa un ponticello, si risale brevemente sulla riva opposta imboccando poi a destra il sentiero che conduce alla zona umida di Loditor (1926), da cui sulla sinistra si seguono le indicazioni per il Biv.Tsan. Si oltrepassano i ruderi dell’ospizio di Chavacour e si tocca l’alpeggio Crot de Loup. Lasciato a destra il sentiero che conduce al bivacco Rivolta, seguire il sentiero 4 fino al bivacco Tsan (2489).
Superato il bivacco si continua sempre su ottimo sentiero prima in discesa fino a toccare l’omonimo lago e poi per dossi e vallette sino a raggiungere la Fenetre de Tsan (2738), passaggio che collega la Valle di Torgnon con quella di Saint Barthélémy.
Siamo sul percorso dell’alta via n° 1, si scende su terreno ripido per circa 200 metri e poi in traversata si giunge al bivacco Reboulaz (2565) nei pressi del Lac de Luseney ai piedi dell’omonima Becca.
Si prosegue ora in piano poi in salita fino a valicare il Col Terrà a 2780m. Da qui con uno spettacolare saliscendi a mezzacosta si arriva all’oratorio di Cuney (2652). Si scende per pochi metri e al bivio si prende a destra il sentiero del “Passet” leggermente esposto ed equipaggiato con alcune catene, ma assolutamente facile e che ci evita un’inutile risalita. Si arriva così alla croce del Col du Salvé (2569).
Si scende ora per dolci pendii fino a giungere all’alpe Tsa de Fontaney, il sentiero scende ora in mezzo agli immensi pascoli, all’incrocio prendere a sinistra e scendere al villaggio di Porliod (1879). Si prosegue in leggera salita poi in piano sullo sterrato fino a trovare a destra il sentiero 17 per Praz e Col Fenetre (bivio non così evidente).
Dall’abitato di Praz si continua in discesa fino ad attraversare il torrente St.Barthélémy a quota 1700 circa. Si risale sul versante opposto attraversando lo sterrato per gli alpeggi Les Crottes. Un tratto molto ripido e continuo di circa 250 metri di dislivello porta finalmente al colle (2176). Si scende ora sul versante Torgnon e giungendo in vista della conca di Chantorné si incrocia uno sterrato pianeggiante che si segue a sinistra fino ad un laghetto.
Di qui in discesa si va ad incrociare lo sterrato che arriva da Chantorné all’altezza dell’alpeggio di Chatelard Damon. Si scende per 100 metri lineari sullo sterrato di fronte per piegare subito a sinistra prima delle case. Si costeggia poi in discesa un ruscello cementato giungendo in vista dell’abitato di Chatel.
Giunti sull’asfalto al primo tornante a destra scendere sull’asfaltata a sinistra che diventa poi nuovamente sterrata.
In corrispondenza del primo tornante a destra si prende il sentierino a sinistra che passando di fianco alle antenne in breve porta sulla carrozzabile per Triatel. La si segue per circa un km ritornando così al punto di partenza.


Stazione Nivologica (Altre)

Maen - 1310m (6.4 km)