Sentinella di Gondo Fuga diagonale

difficoltà: 7a / 6b obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 900
sviluppo arrampicata (m): 250
dislivello avvicinamento (m): 200

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: p.pettinaroli
ultima revisione: 04/10/09

località partenza: Gondo (Zwischbergen , Brig )

bibliografia: Arrampicate sportive e moderne in Ossola e Valsesia

note tecniche:
Itineratio impegnativo; decisamente più difficile delle vicine Rondini sanguinarie o Mr Magoo. Molte protezioni da piazzare: friends camalot dallo 0.4 al 3 più qualche tcu o nuts, 2-3 chiodi eventuali, di cui uno a lama corto, martello per ribattere i chiodi già infissi, 2 corde da 50. E' possibile scendere per la via Il lungo diedro. Possibile ritirata un po da tutte le soste collegandosi alla via excalibur o utilizzando alcune piante, prevedere materiale da laciare.

descrizione itinerario:
Si sale a monte del paese di Gondo seguendo la strada per il sempione. Passare tra due paramassi di fronte all'ultimo benzinaio e si risalire il pendio su grnadi massi (ometti) Raggiunta la parete, seguire verso est in discesa il canale di scolo. Risalire quindi su una breve e evidente ferrata sotto delle reti.
Nome alla base. Si iniza con un bel fessurone vericale di 6c. Da segnalare il traverso verso destra 6a+ (4° tiro) improteggibile, un bel run-out fino in sosta. Non è il tiro più difficile ma a mio giudizio è il più duro, ovvero "mentale" .
Dalla sosta poi non farsi attrarre dai 3 spit a sinistra che sono di Geronimo ma andare ancora in traverso a destra per entrare nella fessura diedro.
schizzo all'indirizzo http://www.simplon.ch/sommeraktivitaeten/klettern/gondo/jk.htm