Savina (Punta) Megacouloir

difficoltà: III / 4   [scala difficoltà]
esposizione: Nord-Ovest
quota base cascata (m): 1450
sviluppo cascata (m): 400
dislivello avvicinamento (m): 450

copertura rete mobile
vodafone : 0% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: Baley93
ultima revisione: 22/01/17

località partenza: Diga della Piastra (Entracque , CN )

bibliografia: montagne doc it.21

accesso:
Dalla diga ,oppure a seconda delle annate, al bivio per san giacomo, seguire la strada principale per san giacomo, poi andare a sx per il pra du rasur, giunti ad esso, la punta Savina mostra il suo dirupato lato nord, il couloir é il primo sulla sx, evidente conoide alla base.

note tecniche:
Materiale utile: Chiodi da roccia a lama e universali, 5o6... 8-10 viti da ghiaccio, nessuna sosta in loco, tranne la prima.
Da D+ a TD+ a seconda della neve lungo la via

descrizione itinerario:
Risalire il conoide, attaccare il salto di ghiaccio di 35m a 80-85 gradi, seguono salti di ghiaccio intervallati da sezioni facili,nel settore centrale superare sue sezioni caratteristiche dentro a pareti incassate e anguste, dopo altri due tiri semplici portano al tiro finale : Bel salto di ghiaccio di 20 metri a 80-90-85 gradi (esso é ben visibile da san giacomo! Verificare le condizioni).
Si prosegue poi per canale nevoso per 450 metri, evitando le diramazioni di dx.
Si esce poi con una rampa che costituisce la fine del canale: Passi di II e III conducono al pendio superiore. Da qui pervenire al colle dei camosci .( 5-6 ore dall attacco)

Discesa:
Scendere verso il vallone del Frassinetto , dapprima per pendio molto ripido ( possibile doppia da albero grande sulla sx oppure scendere con cautela se vi é neve dura) , scendere nel vallone , poi traversare a sx per reperire il sentiero che porta a valle.

altre annotazioni:
Gian carlo grassi, Guido Ghigo, Tristano Gallo, 8 dicembre 1983