Rasis (Testa) da S. Anna di Bellino

difficoltà: BS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1828
quota vetta/quota massima (m): 2614
dislivello totale (m): 732

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: bumbumbormida gio notav
ultima revisione: 25/01/15

località partenza: S. Anna di Bellino (Bellino , CN )

punti appoggio: Rifugio Melezè 1806 m. cell. 393296111543

bibliografia: vedi anche dal Colle della Maddalena al Monviso di Jean Charles Campana n. 46 Monte Maurel

accesso:
Si risale la strada provinciale della Val Varaita fino all'altezza del rifugio Melezè o di S. Anna di Bellino.

note tecniche:
Itinerario tipicamente invernale, che può essere percorso fino a fine aprile.
I sostenuti pendii della parte medio alta richiedono neve sicura.

descrizione itinerario:
Da S. Anna di Bellino, come per la salita al vicino Monte Maurel, superato il rio Traversagn si risale l’omonimo vallone fino all’altezza della bastionata rocciosa di Rocca Vuorze.
Si volge a sinistra e si risalgono gli aperti pendii compresi tra il Monte Maurel 2604 m. e la Punta Rasis 2630 m.
Raggiunta la baita a quota 2217 si prosegue su pendii via via più sostenuti per poi volgere a destra della Punta Rasis (in questo tratto è richiesta neve sicura).
Raggiunti i pendii più moderati della Costa Sturana si perviene, con facilità, alla panoramica Testa Rasis.