Zucco di Pesciola via giovani marmotte

difficoltà: 5a / 5a obbl
esposizione arrampicata: Nord
quota base arrampicata (m): 1900
sviluppo arrampicata (m): 120
dislivello avvicinamento (m): 300

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: il.bruno
ultima revisione: 19/09/09

località partenza: Piani di Bobbio (Barzio , LC )

punti appoggio: rif. Lecco

note tecniche:
bella via su ottima roccia, attrezzata a fix, integrabili, che risale la seconda torre della cresta Ongania e poi per questa in vetta.

descrizione itinerario:
Dai Piani di Bobbio per le stradine di servizio delle piste ci si porta al rifugio Lecco e al vallone dei Camosci. lo si attraversa e ci si porta alla base della parete dello Zucco di Pesciola.
Attacco una cinquantina di metri a destra della via dei Bergamaschi e della Bramani-Fasana, appena a destra del colatoio tra seconda e terza torre.
1° tiro: per saltini lungo uno speroncino (dal III al IV+)
2° tiro: su per placchette fino ad una sosta sotto un tetto a destra del colatoio (IV, IV+)
3° tiro: ci aggira a destra il tetto e si sale per la faccia sinistra del diedro, fino a uscire su una cengia erbosa (V+, poi IV)
4° tiro: si sale per un profondo camino verticale, quindi per uno spigolo e salti alla sommità della torre (V-, poi III)

Dalla vetta della torre conviene scendere a sinistra alla forcella tra la seconda e la terza, e poi proseguire lungo la cresta Ongania (con diverse varianti possibili) fino alla vetta.
Discesa per il canalone Madonna al vallone dei Camosci.