Invisibile (Parete) Per oggi basta

L'itinerario

difficoltà: 6a+ / 6a obbl
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 2400
sviluppo arrampicata (m): 170
dislivello avvicinamento (m): 500

copertura rete mobile
vodafone : 60% di copertura

contributors: fabiano
ultima revisione: 11/09/09

località partenza: Lago Teleccio (Locana , TO )

punti appoggio: Rifugio Pontese

bibliografia: Rock Paradise

note tecniche:
Avvicinamento:
Stesso avvicinamento del Becco di Valsoera (fino in fondo al piano delle Muande, poi a dx), la parete si trova circa 150m più in basso della base del Becco sulla sx. La via attacca circa al centro della nicchia. Ometto all’attacco e primo spit ben visibile sul tetto. Sole dalle 10am a fine Agosto. In realtà l’attacco originale è lungo lo spigolo a margine sx della nicchia. La variante di dx è comunque consigliablile per la maggiore omogeneità.

descrizione itinerario:
Descrizione della Via:

L1: Salire la facile placca appoggiata sopra l’ometto, superare gli strapiombi molto più facilmente di quanto sembri da sotto, grazie a prese di dimensioni molto generose. Continuare su placca molto lavorata fino. Più su un tratto più liscio oppone un paio di passi delicati. Superato un facile tetto si guadagna S1 - 8 fix – 50m – 6a

L2: Obliquare leggermente a dx puntando al bel diedrino rossiccio, che è si fuori linea, ma troppo attraente per essere tralasciato. Superatolo, continuare fino ad una cengia. Accedere quindi alla sovrastante placca con un passo di equilibrio, proseguire verso il diedro e superare un muretto grazie a provvidenziali tacche, sostando su un gradino alla base di una bella lama, S2 – 6 fix – 50m – 6a

L3: Arrampicare in opposizione lungo la lama (possibilità di protezione) lasciarla poi deviando a dx su placca. Superare un tetto e poi un tratto ripido grazie a appigli molto ben disposti. Ancora un tettino con un bel passo di equilibrio e si accede as S3 – 5 fix – 35m – 6a

L4: Arrampicare per qualche metro su belle tacche fino a guadagnare un diedro con possibilità di protezione. Uscirne a sx su placca. Salire sullo sperone con un passo non facile, continuare più facilmente su bella lama, fino ad un muretto. Superarlo nonostante gli appigli lichenati, e ristabilirsi scomodamente su un gradino. Affrontare un ultimo muretto leggermente strapiombante su buoni appigli purtroppo anch’essi ricoperti di lichene. Raggiungere poi per placca il bel balcone di S4 – 5 fix – 35m – 6a+

Attrezzatura: Fix e placchette Inox 10mm. Soste per il momento collegate con cordone e maglia rapida per la calata.

Materiale: 10 rinvii, friend BD 0.3 – 2.

Discesa: In doppia con 2 mezze da 60m. L3 e L4 si possono unire.

Via che presenta difficoltà omogenee e una bella arrampicata, decisamente meno placcosa rispetto alle due vie vicine. Delle tre è quella con minore impegno psicologico (RS1+).

Il percorso originale attacca sullo spigolo a margine sinistro della nicchia, ed evita il tratto di placca più liscia. Tale tracciato si ricongiunge con quello descritto a metà del secondo (nessun fix sul tratto tratteggiato, ma facile e proteggibile). Il percorso descritto è più omogeneo.

Fabiano e Roberta