Savoie (Aiguille) - anticima cresta SO Le meilleur Grimpeur du monde

difficoltà: 6c+ / 6a+ obbl
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 3100
sviluppo arrampicata (m): 400
dislivello avvicinamento (m): 430

copertura rete mobile
vodafone : 0% di copertura

contributors: dan74climb
ultima revisione: 04/09/09

località partenza: Arpnouva (Courmayeur , AO )

punti appoggio: Rif. Dalmazzi (2590 m)

bibliografia: Motto

note tecniche:
Avvicinamento:
dal rifugio seguire il sentiero e portarsi sul ghiacciaio del Triolet nel bacino sottostante all'Aiguille de °Talèfre compreso tra la A. du Lechaux. Risalire il ghiacciaio tenendosi (in alcuni anni abbastanza crepacciato) e lasciare sulla dx la Torre Rossa e l'Anticima cresta sud/est (dove passa la Via Rose Marie) per puntare all'ultimo imponente sperone roccioso caratterizzato da grigi muri compatti.
La via attacca al centro della parete, visibili 2 spit e la sosta a una ventina di m da terra (attenzione, 30 m a sx spit di un tentativo).
In alcuni anni il ghiacciaio si apre molto e l'accesso diventa molto difficoltoso. Circa 2 h dal rifugio.

descrizione itinerario:
Chiodatura su buoni spit talvolta distanziati.
Portare 1 serie di friend fino al 3, nut, 12 rinvii.

L1. 6b corto tiro con 2 passaggi obbligati e moschettonaggio difficile.
L2. 6c+ facile fessura, muro tecnito e tettino atletico... duro.
L3. 6c traverso ben protetto, placca oceanica con una prima parte lontana dalle protezioni, poi fessura più facile
L4. 6b+ muro e bel diedro
L5. 6c+ muro a tacche, duro
L6. 6a ... muro con piccole prese... mi è sembrato più difficile...
L7. 5+ discontinuo, leggermente a dx
L8. 5+
L9. 6a
L10. 6a
L11. 6a+ un po più atletico, bello, sosta leggermente a dx, dopo aver superato un diedrino.
L12. 6b
L13. 5+
L14. 6a