Sfinge (Punta della) Via del Peder

difficoltà: TD+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Ovest
quota partenza (m): 2400
quota vetta (m): 2800
dislivello complessivo (m): 400

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: mastroricu ilcontevlad
ultima revisione: 25/08/13

località partenza: Bagni di Masino (Val Masino , SO )

punti appoggio: Rifugio Omio (2003 m) tel. 0342 640020

cartografia: MASINO-BREGAGLIA di Andrea Gaddi Ed.Polaris (Sondrio)

accesso:
Dai Bagni (1172 m) si raggiunge il Rifugio Omio in circa un’ora e mezza; di qui, per sentiero segnato, l’anfiteatro sottostante il Passo Ligoncio. Si raggiunge la base dello spigolo Fiorelli, da cui inizia una serie di tre calate (tendenti alla sx orografica) attrezate a Fix Inox sul versante nord fino a una grande cengia dove partono le corde fisse che verso sx (faccia a valle) portano in circa 100 metri alla sosta di partenza sotto un piccolo tettino (sosta 0 con due fix e cordone.
Le tre doppie sono ottime, ed ad agosto 2013 è stata aggiunta una nuova corda fissa sulla cengia d'attacco. ora la traversata è più che decente ma si consiglia di legarsi in cordata e rinviarsi ai chiodi della fissa.
Prevedere dal rifugio Omio alla sosta di partenza circa 2 ore.

note tecniche:
Impegnativo itinerario, abbastanza breve ma richiedente allenamento ed esperienza consolidata. Roccia ottima ma con alcune scaglie mobili a cui prestare attenzione, chiodatura abbondante ma non sempre buona, passaggi sempre delicati in ambiente freddo e umido: può sembrare contraddittorio, ma anche questi sono gli ingredienti che possono rendere appagante una salita.
ue corde da 60 m, una serie di dadi e friends BD dallo 0,3 al 2. Martello indispensabile per sostituire alcuni chiodi ormai compromessi.
Discesa
Avviene sul versante Val dell’Oro, lungo lo spigolo della Via Fiorelli con 2 doppie attrezzate.