Gillardes (les) Les Premiers Pas d'Elsa

difficoltà: 7a+ / 6c obbl / A0
esposizione arrampicata: Nord-Ovest
quota base arrampicata (m): 1000
sviluppo arrampicata (m): 400
dislivello avvicinamento (m): 200

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: giorgiovillosio
ultima revisione: 18/08/09

località partenza: Saint-Didier-en-Devouly (Pellafol , 38 )

punti appoggio: Saint-Didier-en-Devouly

bibliografia: Itinéraires d'un grimpeur gâté - Philippe Mussatto - 2010 Oisans nouveau, Oisans sauvage - Livre Ouest - Jean-Michel Cambon - 2007 Parois de légende - Stéphanie Bodet, Arnaud Petit - 2011

accesso:
Dal parcheggio di Les Gillardes (arrivando da Gap, superare il paese di Saint Didier, dopo una galleria sulla sinistra si trova uno spiazzo con tavoli e panello informativo), attraversare il fiume e raggiungere per pietraia la base della parete (20 minuti).

note tecniche:
La via più difficile della parete e forse la più bella. Difficoltà continue per 13 tiri, chiodatura a fix da 10mm, sui primi 8 tiri a tratti molto distanziati (S3). Necessari 14 rinvii e due corde da 50

descrizione itinerario:
La via attacca a destra del grande diedro mediano, i primi due tiri sono in comune con la via Sous la griffe de Loucifer.

Questa la successione dei tiri:
L1:6b;
L2:6b;
L3:6b;
L4: 6c;
L5: 7a+;
L6: 7a+;
L7: 6c+;
L8: 7b;
L9: 6c+;
L10: 7a;
L11: 7a;
L12: 6c+;
L13: 7a;
L14: 4

Discesa.
alla cima per comodo sentiero si scende fino a Saint Didier e per statale fino al parcheggio (1h)

altre annotazioni:
Via aperta nel 1999 da Bruno Martel e Catherine Boroch