Pisco (Nevado) parete sud

tipo itinerario: parete
difficoltà: / 4.1 / E2   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud-Ovest
quota partenza (m): 3950
quota vetta/quota massima (m): 5752
dislivello totale (m): 2000

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: mariomonaco
ultima revisione: 24/07/09

località partenza: Quebrada LLanganuco (Huaraz , Huaraz )

punti appoggio: Refugio Perù

accesso:
Panorama da delirio sui Huandoy, sui Huascaran, l’Artesonraju e Alpamayo.
Rifugio Peru: Ottima cucina, sovente pasta fresca all’uovo preparata giornalmente (!), collegamento radio con la Casa delle Guide di Marcarà.

note tecniche:
Bell’itinerario, tra i più interessanti a livello sciistico della Cordillera Blanca. Da Marcarà scendere la valle seguendo la strada lungo il Rio Santa sino a Yungay, risalire la Quebrada (=valle, apertura tra la montagne) LLanganuco per strada sterrata sino a superare la laguna.
Ad un tornante quota 3950 m. circa abbandonare la strada, che prosegue verso il Portachuelo de Llanganuco (colle verso Yanama) e scendere di pochi metri nell’ampia spianata, con molte tende di solito presenti.
Risalire il sentiero sino al rifugio Perù 4730 m., 2 ore con buon acclimatamento.
Per farla in diretta ed evitare il campo 1, partire verso le due di notte, superare l’enorme e complessa morena con vari saliscendi e qualche ometto di segnalazione, calzare gli sci o i ramponi a seconda delle condizioni della neve, a quota 4950 circa.
Qualche crepaccio verso quota 5500 m, prestare attenzione, e raggiungere la paretina finale (5 ore dal rifugio) che porta in vetta.