Brioche (La) Sperone Est

difficoltà: D+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Est
quota partenza (m): 1915
quota vetta (m): 2779
dislivello complessivo (m): 340

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: albertoc
ultima revisione: 16/07/09

località partenza: Montenvers (Chamonix-Mont-Blanc , 74 )

punti appoggio: Montenvers

bibliografia: Piola: le Topo du massif du Mont Blanc

note tecniche:
Bellissima scalata classica, pochissimo attrezzata,necessari un gioco di nut e uno di friend e 3/4 chiodi. Dislivello via 340 m ma lo svilupo é senz'altro superiore. Non si scende in doppia ma dalla vetta per pendii a ovest costeggiando il canale nevoso del Col Blanc. Occorre portarsi dietro gli scarponi, inutili picca e ramponi. Vista impressionante sulla nord dei Grands Charmoz. La via é di André Contamine, non sottovalutate le difficoltà, a mio avviso i gradi dati da Piola e dalla guida Vallot sono abbastanza stretti.

descrizione itinerario:
Accesso:
dal Montanvers prendere il sentiero per Plan des Aiguille, arrivati al Petit Signal (2204 m)deviare decisamente a sud e rislaire i pendii di erba e sassi passando lato Mer de Glace sotto la linea di cresta che separa detto bacino dalla regione del Plan del l'Aiguille traccia e qualche ometto). Superare una barra rocciosa a q. 2350 circa(ometto ben visibile) e di lì traversare in discesa fino al ripiano ai piedi della parete (h. 1,30/2 da Montenvers).

Itinerario:
attaccare 20 m a destra del punto più basso dello sperone per una fessura-camino che sale verso sin. Segue placca che porta a 2 fessure, salire quella di dx (IV). Proseguire per il canale-camino che segue e poi per grandi placche e un risalto più verticale (un paio di soste attrezzate su chiodi e qualche chiodo (insieme di IV+/V-). raggiungere delle terrazze e dalla loro estremità dx salre una grande lama staccata e la fessura che segue (IV). Aggirare a dx degli strapiombi (passo di IV+)e salre il facile canale (III) che conduce in cresta a una forcella sotto l'ultimo salto. salire un corsto diedro e poi delle cannelures (V+, 2 chiodi). Poi con un paio di tiri facilmente vetta (III)