Breithorn Trifjigrat

tipo itinerario: parete
difficoltà: / 5.3 / E3   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 2900
quota vetta/quota massima (m): 4164
dislivello totale (m): 1264

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: nick-non-scavo
ultima revisione: 05/07/09

località partenza: Zermatt oppure Cervinia (Valtournenche , AO )

punti appoggio: Rifugio Gandeg oppure Teodulo

cartografia: CNS 1:25'000 foglio 1348

bibliografia: Guida Alpi Vallesane (CAS) vol. 4

note tecniche:
Grandiosa discesa di versante con splendide vedute sulla complessa parete nord dei Breithorn
I primi 400 m di discesa sono molto continui ed esposti su pendenze attorno ai 50-55° (la guida delle alpi vallesane parla di tratti a 60° ma francamente mi sembra esagerato). Segue poi una successione di corti ma ripidi pendii intervallati ad ampi terrazzi per finire con un bellissimo pendio a 45°-50° che porta ai più dolci pendii sottostanti.

descrizione itinerario:
Dalla Capanna Gandeg (3028)discendere sul sottostante ghiacciaio (traccia) e traversare in direzione di un evidente isolotto roccioso che si aggira sulla destra (ca.2950).
Costeggiare tutta la parete N del Breithorn (rapidamente visiti i seracchi soprastanti) e perdendo leggermente quota raggiungere il grande pendio sottostante il Trifjisattel.
Risalire in pendio tenendo il lato sinistro e per un breve passaggio roccioso sbucare sulla soprastante calotta nevosa.
Seguire la cresta poco marcata e per un ripido pendio raggiungere il Triftijplateau.
Traversare il plateau fino a portarsi ai piedi del ripido pendio a dx del seracco e superata la terminale risalirlo passando tra due costole rocciose. All'altezza del seracco traversare leggermente a sx e prendere l'evidente canale che conduce alla calotta sommitale.


Stazione Nivologica (Altre)

Maen - 1310m (7.6 km)