Grand Bèrard (le) da les Pras per il Pas de Reverdillon e la cresta SO

difficoltà: F+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Ovest
quota partenza (m): 2030
quota vetta (m): 3046
dislivello complessivo (m): 1015

copertura rete mobile
vodafone : 20% di copertura

contributors: ste_6962
ultima revisione: 17/02/10

località partenza: les Pras (La Condamine-Châtelard , 04 )

punti appoggio: Gite d'Etape Le Belvédère a Les Pras m. 1693

cartografia: IGN foglio 3538 ET

accesso:
Dal Colle della Maddalena si scende in Francia, fino a raggiungere Condamine Le Chatelard, dove si svolta a destra per Saint Anne Le Condamine. Poco prima di arrivare a Sainte Anne, si segue una stradina che volge a destra e raggiunge la localita Les Pras m. 1693, punto di partenza.
Da Les Pras si segue la stradina sterrata, che passa prima dal Pont du Berard (dove si tralascia un sentiero che sale a sinistra) e poi prosegue in leggera salita, fino a raggiungere la Cabane du Grand Parpaillon (o Cabane Clausis) m. 2030 nei pressi di un ponte di legno, qui si deve lasciare l'auto.

note tecniche:
La cresta finale va comunque percorsa a piedi per l'esposizione ed il terreno sempre molto ripido, con alcuni passaggi di II non proprio banali, sopratutto se in presenza di neve o ghiaccio. La salita per il Vallon Ruisseau de Parpaillon si svolge prima su un ottimo sentiero, poi si sale su terreno ripido, roccette e sfasciumi fino a raggiungere la sella del Pas de Reverdillon, dove ha inizio la parte più impegnativa, la cresta SO che è molto ripida, con tratti esposti e alcuni bei passaggi di facile arrampicata su roccia discreta ma non saldissima.
Se la cresta è pulita si può salire slegati, mentre se è innevata ed in condizioni di misto una corda è consigliabile averla al seguito.
Conviene effettuare questa bella salita da metà giugno in avanti, quando è possibile raggiungere in auto la Cabane de Parpaillon, punto di partenza per questo piacevole itinerario, risparmiando ben 5 km di sterrata da fare altrimenti a piedi.

descrizione itinerario:
Oltrepassato il ponte si segue inizialmente la stradina sterrata che risale il Vallon Ruisseau de Parpaillon, fino ad un bivio, dove si va a sinistra e si risale tutto il vallone tenendosi al centro, oppure verso sinistra, superando la Cabane du Petit Parpaillon sulla sinistra.
Si prosegue a risalire il vallone fino ai pendii che portano verso il ben visibile Col de la Pare a quota 2500 m., dove si piega a sinistra, seguendo un sentiero non sempre evidente ma segnato da diversi ometti che risale una ripida conca di sfasciumi o neve, puntando verso il Pas de Reverdillon. superata una ripida china di neve o sfasciumi si raggiunge il Passo a quota 2821 m.
Dal Passo si segue la cresta Sud-Ovest, prima sul versante sinistro, superando alcuni saltini di facili roccette e poi seguendo il filo, entrando in una specie di canale a gradoni (passi di II) che porta ad un colletto sotto l'anticima.
Qui si segue una stretta cengia che aggira un salto più ripido a sinistra, poi supera altri gradoni sul filo di cresta e si sbuca a pochi metri dalla cima, che si raggiunge con facile percorso. La vetta del Grand Berard è sormontata da un grosso ometto di pietre con il quaderno di vetta e un segnale trigonometrico.
In discesa si segue lo stesso itinerario fatto in salita.

altre annotazioni:
Il Grand Berard è una montagna imponente, ed è l'unico "3000" del Gruppo del Parpaillon e una delle cime principali e più note della Valle Ubaye.