Miravidi (Monte) dall Colle del Piccolo San Bernardo per il Ghiacciaio d'Arguerey

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BR   [scala difficoltà]
esposizione: Sud-Est
quota partenza (m): 2088
quota vetta/quota massima (m): 3066
dislivello totale (m): 978

copertura rete mobile
vodafone : 60% di copertura

contributors: ste_6962
ultima revisione: 03/06/09

località partenza: Colle del Piccolo San Bernardo (La Thuile , AO )

cartografia: IGC foglio 107 Monte Bianco - Courmayeur - La Thuile

bibliografia: Alpi Graie Centrali (Guida dei Monti d'Italia) CAI-TCI

accesso:
Si risale la SS26 da La Thuile, poco prima di raggiungere il Colle del Piccolo San Bernardo si entra nel Pianoro dell'Abbondanza, dove ci sono alcune comode piazzole per parcheggiare l'auto.

note tecniche:
Si tratta di un itinerario che si svolge su pendii ampi, da valutare l'innevamento in corrispondenza di alcuni traversi dopo la Punta Rousse. Durante la salita si supera il piccolo Ghiacciaio d'Arguerey, per cui sono necessari piccozza e ramponi, e al seguito è opportuno avere una mezza corda da 30 metri, nel caso ci fossero alcuni crepacci lungo il Ghiacciaio.
E' consigliabile effettuare questa salita a maggio o ad inizio giugno quando è possibile raggiungere in auto il Colle del Piccolo San Bernardo,

descrizione itinerario:
Si segue inizialmente una stradina interpoderale (con cartelli segnaletici gialli) che verso destra conduce nei pressi del Lago di Verney 2088 m. La stradina costeggia il lago sulla destra, supera un ponticello e poi si deve piegare decisamente a sinistra, abbandonando la stradina, per un pendio che porta nella conca dove si trova il Lago di Verney superiore 2294 m.
La salita prosegue verso sinistra in un valloncello con qualche tratto ripido che da' accesso al soprastante Vallone di Torvera, che si deve seguire volgendo a destra, tenendosi più o meno al centro del vallone. Trascurando a sinistra una ripida rampa che conduce ad un colletto quotato 2820 m sulla cresta NO dell'Aiguille de l'Hermite, si prosegue su terreno quasi pianeggiante puntando ad una sella posta tra l'Aiguille de l'Hermite e la Punta Rousse.
Dalla sella si continua a sinistra, superando in diagonale un lungo traverso, senza scendere verso il visibile Lago di Tormotta (per evitare di perdere quota) raggiungendo una conca con vari laghetti (i Laghi del Ghiacciaio d'Arguerey). Da qui si mette piede sul Ghiacciaio d'Arguerey che si segue verso sinistra, salendo direttamente verso l'ampio Colle dei Veys, che normalmente non si tocca, ma si piega a destra raggiungendo la breve cresta Sud-Est del Miravidi, che si segue su neve (o roccette affioranti) fino a raggiungere l'ampia vetta, sormontata da un segnale trigonometrico e da un grosso ometto di pietre).
In discesa non resta che seguire la traccia fatta in salita.

altre annotazioni:
Il Monte Miravidi si trova nella Valle di La Thuile ed è posto sulla cresta di confine tra Italia e Francia. punto di partenza per l'itinerario proposto. La prima salita nota su questa montagna risale al 1870 per opera dell'Abbè P. Chanoux che salì proprio dal Piccolo San Bernardo. Con il termine "Miravidi" infatti lo Chanoux intese proprio esprimere la grande bellezza del panorama che si può ammirare dalla cima.