Turu (Il) da Colbeltramo

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 670
quota vetta/quota massima (m): 1355
dislivello salita totale (m): 685

copertura rete mobile
wind : 100% di copertura
tim : 0% di copertura
no operato : 0% di copertura
3 : 0% di copertura

contributors: mario-mont
ultima revisione: 23/12/11

località partenza: Colbeltramo (Germagnano , TO )

punti appoggio: nessuno

cartografia: Fraternali 1:25000 n.9 Basse Valli di Lanzo, Carta IGC n° 2

note tecniche:
Bella escursione per il periodo invernale su terreno molto facile.
Dalla vetta spettacolare panorama su tutte le montagne delle valli di Lanzo e sulla pianura.
Il passo della Croce mette in comunicazione Vallo con Maddalene. Vi è posta una croce metallica visibile da lontano, e da poco tempo illuminata di notte con cellule fotovoltaiche, e una tettoia/bivacco attrezzata con tavoli e panche.
Accesso stradale: Torino, Germagnano, imboccare la Valle di Viù, passare Pian Bausano, prendere a sinistra per Castagnole, passare l'abitato di Colbeltramo. 300 metri dopo inizia a sinistra la sterrata (ampia possibilità di parcheggiare nei pressi).

descrizione itinerario:
Seguire la sterrata passando presso vari nuclei di antichi insediamenti rurali.
Il bosco che la strada attraversa è composto principalmente di bellissimi agrifogli, raro insediamento nelle valli di Lanzo.
Passare un pilone al colletto Pian della Coppa e continuare sulla sterrata che percorre la dorsale detta Costa di Prata Snis fino a giungere alla punta Il Turu 1.355 m dove si trovano antenne di ogni genere ma anche un grande panorama a 360°.
Ridiscendere sulla sterrata fino al 2° tornante che si incontra (nei pressi di un traliccio); all'esterno del tornante, poco visibile si stacca un'altra sterrata più stretta che, prima in discesa e poi su falsopiano conduce al Passo della Croce 1.256 m.
Discesa per l'itinerario di salita o per sentierino che scende direttamente a Mombasso e da qui in piano a Colbeltramo