Croset o Carlera (Punta) da Cresto di Ala di Stura

difficoltà: EEA   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1155
quota vetta/quota massima (m): 2465
dislivello salita totale (m): 1310

copertura rete mobile
tim : 80% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: windeugenio
ultima revisione: 11/03/10

località partenza: Cresto (Ala di Stura , TO )

cartografia: I.G.C. n°2

note tecniche:
La punta Croset o Carlera è una montagna ben individuata di rocce ed erba a O-S-O del monte Doubia.Il punto culminante si trova sullo spartiacque con la Val Grande di Lanzo.

descrizione itinerario:
Si parcheggia alla frazione Cresto di Ala di Stura e si prende il sentiero sulla sinistra della fontana datata 1881 proprio al centro della frazione.Poco prima di raggiungere la frazione Cesaletti parte sulla destra una strada sterrata con sbarra che porta prima a Pianfè e poi a Pian Sarpeis (volendo si possono prendere le scorciatoie che passando nel bosco tagliano la strada).
A questo punto piegare decisamente a sinistra su tracce di sentiero che portano all'Alpe Pianè.Proseguendo si scavalca il costone che ci porta nel vallone chiuso ad O da un crestone che scende dalla Punta del Rous ed a E dalla lunga cresta S-S-O della punta Croset.Si giunge così all'Alpe Ciavanis 1880 m.Dopo un leggero spostamento a sinistra continuare su terreno molto ripido fino ad arrivare all'Alpe Pian Comune.Mantenendosi costantemente sulla sinistra idrografica del corso d'acqua il sentiero si porta a ridosso dei ripidi pendii che adducono al Colle Croset.Raggiunto il colle si sale in direzione della vetta percorrendo la facile ma esposta cresta rocciosa (utile spezzone di corda).Dal colle volendo si può percorrere il sentiero facile ma a tratti stretto ed esposto che taglia tutta la parete N fino ad arrivare ad un colletto secondario da cui voltando a destra si giunge in breve in vetta.
Attenzione:in caso di nebbia può risultare difficile rientrare dall'Alpe Ciavanis al Pian Sarpeis,in questo caso forse conviene portarsi verso sud in modo d'arrivare a Martassina e da quì per strada asfaltata giungere a Cresto (1 km.)

P.S.Se si vuole fare un itinerario un pò più diretto nella prima parte e con dislivello leggermente inferiore si può partire da Martassina dove attraversato quasi tutto l'abitato si imbocca un piccolo sentiero che inizia sulla destra della strada subito dopo un pilone votivo.Tale percorso si ricongiunge a quello descritto nei pressi dell'Alpe Ciavanis.